Home > Politica > Udc Terzigno:partita la campagna di tesseramento. Langella "un nuovo (...)

Udc Terzigno:partita la campagna di tesseramento. Langella "un nuovo progetto per una nuova Terzigno"

domenica 22 novembre 2009, di Giovanna Salvati


Terzigno. Scende in campo la nuova scommessa dell’Udc che svuota il Pdl e sbanca con oltre duecento adesioni. Presentato il nuovo direttivo politico locale dell’Udc, che parte con una campagna di adesioni che sfiora i picchi dei consensi tra i cittadini terzignesi. Un risultato che chiude il bilancio di meno di due settimane di campagna di tesseramento che si concluderà il 31 Gennaio. Un nuovo team sceso in campo per invitare quanti si sposano con l’ideologia udiccina con quei valori di famiglia, sociale, politica e sopratutto politica di territorio, quella che punta a riportare Terzigno ad un livello di dignità nella società civile. Un progetto politico fatto di rispetto e attenzione che vuole radicare sul territorio una nuova modalità di governo il tutto partendo dalla classe fatta di cittadini, di richieste, di confronto e di attivismo vero e concreto.Un team composto da professionisti locali pronti ad allargare il loro organico grazie all’offerta di chiunque voglia dare al nuovo direttivo in crescita. Per l’ufficio politico per ora le prime figure chiavi sono Nunzio Avino, Salvatore Annunziata, Francesco Nappo, Luigi Caldarelli, Salvatore Ambrosio, Responsabile dei Giovani Antonio Mosca, Portavoce Politico Angelo Bianco e Pagano Lazzaro, Responsabile di Sezione Pasquale Ciaravola, Alberto Avino, Alfredo Annunziata ed infine per il dipartimento di Urbanistica Francesco Sangiovanni. Ma ancora tante le figure che andranno via via identificandosi durante l’iter di crescita del partito. “Il nostro progetto vuole mettere in campo delle forze che siano da supporto alla vita sociale e politica del paese – ha spiegato il commissario dell’Udc Pietro Langella – non è la poltrona che ci interessa ma un lavoro attivo di rinascita finalizzato al recupero dell’identità del nostro paese, e le adesioni che in meno di due settimane abbiamo ricevuto, dimostrano quanto il paese voglia ritornare a riscattarsi”. Insomma fuoco incrociato tra l’Udc e il Pdl che rimangono fino ad ora le uniche due realtà forti del territorio, mentre incerte ancora le sorti del Pd. Un atto di coscienza o di coraggio, un azzardo e un gesto di responsabilità, sembrano essere le basi della nuova scommessa politica dell’Udc che con la sua compattezza sembra prospettare per gli udiccini, più che per qualsiasi altro dei partiti rappresentati, un risultato basato su realtà numeriche. Il dato elettorale Udc, sembra mettere in campo un’asticella fissata nel quartier generale di via Roma dove ogni pomeriggio in tanti continuano a tesserarsi.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.