Home > Speciali > Facimm Ammuin! > Nola: Festa della Virgo Fidelis. Un inno di coraggio, passione ed (...)

Nola: Festa della Virgo Fidelis. Un inno di coraggio, passione ed impegno

domenica 22 novembre 2009, di Giovanna Salvati


Nola: Anche per quest’anno grande festa nel Duomo di Nola che accoglie ogni anno in questa circostanza i Carabinieri che festeggiano la Protettrice, con una solenne celebrazione eucaristica animata dagli stessi militari e dalla Corale parrocchiale. Il titolo “Virgo Fidelis” che esprime in tutto significato della vita di Maria e della Sua missione di Madre e di Corredentrice del genere umano affidataLe da Dio, non ha mai avuto una risonanza universale e un culto particolare nella chiesa. Nella liturgia infatti non esisteva una speciale festa in onore della Madonna Virgo Fidelis. Il merito maggiore della diffusione e dell’affermazione del culto alla “Vergine Fedele” è della “Benemerita e Fedelissima” Arma dei Carabinieri d’Italia. Nell’Arma il culto alla “Virgo Fidelis” iniziò subito dopo l’ultimo conflitto mondiale per iniziativa di S.E. Mons. Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone, Ordinario Militare d’Italia, e di P. Apolloni S.J., Cappellano Militare Capo. Lo stesso Comandante Generale prese a cuore l’iniziativa e bandì un concorso artistico per un’opera che raffigurasse la Vergine, Patrona dei Carabinieri. Lo scultore architetto Giuliano Leonardi rappresentò la Vergine in atteggiamento raccolto mentre, alla luce di una lampada legge in un libro le parole profetiche dell’Apocalisse: “Sii fedele sino alla morte” (Apoc.2,10). La scelta della Madonna “Virgo Fidelis”, come celeste Patrona dell’Arma, è indubbiamente ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato che serve la Patria, è caratteristica dell’Arma dei Carabinieri che ha per motto: “Nei secoli fedele”. L’8 dicembre 1949 Sua Santità Pio XII di v.m., accogliendo l’istanza di S.E. Mons. Carlo Alberto di Cavallerleone, proclamava ufficialmente Maria “Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri”, fissando la celebrazione della festa il 21 novembre, in concomitanza della presentazione di Maria Vergine al Tempio e della ricorrenza della battaglia di Culqualber. Ed è proprio su questa linea che si è dato il via ad un momento misto di fede, dedizione e goia. La festa in onore dei tanti carabinieri che ogni giorno mettono in campo coraggio, impegno, dedizione e amore per la propria scelta di vita, si è aperta con le parole forti ed incisive del vescovo di Nola Beniamino De Palma "un grazie di cuore questa mattina è per voi uomini di fedeltà, uomini di Dio che ogni giorno scendete in campo per tutelare i cittadini, fedeli alla vostra professione, fedeli nei secoli all’arma e alla madonna che veglia e vi protregge" . Una cerimonia dove a catturare l’attenzione la dolcezza di un gruppo di piccoli studenti, bambini che hanno intonato il canto della Virgo Fidelis,ma non vi sveliamo altro, e vi lasciamo alla news flash realizzata per voi.

Da parte della Redazione un augurio speciale a questi uomini che ogni giorno sono a servizio della legalità e dei cittadini.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.