Home > Politica > Somma Vesuviana, nell’Adc si rompono i cocci

Somma Vesuviana, nell’Adc si rompono i cocci

martedì 24 novembre 2009


Somma Vesuviana. “Tanto tuonò che piovve” recita un vecchio adagio. E a sentire gli spifferi di corridoio sembra che una sorta di monsone stia per abbattersi sull’ex Adc. Si perché sembrerebbe che il gruppo consiliare formato da Gennaro Bottino, Alessandro Cimmino, Luigi Pappalardo e Sergio D’avino si sia definitivamente spaccato. Da un lato infatti ci sarebbero i fratelli Sergio e Lello D’Avino, con il primo consigliere e il secondo invece assessore allo spettacolo del Comune sommese, e dall’altro invece i restanti consiglieri supportati dal direttivo del partito. Partito che, stando a notizie ufficiose, avrebbe intenzione di sostituire proprio Sergio D’Avino come capogruppo consiliare per sostituirlo con uno tra Bottino e pappalardo. Non si sa il motivo della clamorosa spaccatura, ma sembra che sia in atto un vero e proprio ribaltone nel partito che fa capo al senatore Francesco Pionati. Dunque ora bisognerà capire se Gennaro Bottino approderà al Pdl (in molti lo danno sponsorizzato dall’onorevole Paolo Russo), come paventato in questi giorni, o resterà con la restante parte scissasi dai fratelli D’Avino, rispolverando il vecchio “Progetto Somma”. Inoltre bisognerà capire se il resto della truppa, che porta in dote un assessore ed un dirigente, sarà accolta nel Popolo delle Libertà. Decisivo per capire l’andazzo, e se non ci si trova solo dinnanzi ad indiscrezioni infondate, sarà il prossimo consiglio comunale previsto per domani.

Messaggi

  • Utile , molto utile , ribadire il concetto " chi troppo vuole nulla stringe".
    Ed è proprio il caso dell’adc sommese .
    I COMPANEROS D’AVINO stavano sicuramente esagerando e questo lo dice il sindaco ai suoi amici piu’ fidati.
    Il prossimo obiettivo dell’amministrazione ALLOCCA è quello di trombare l’assessore detto LELLO( assessore della pro-loco 2-gratta e vinci-accendi e spegni lampadine-e così via).
    Il LOCALPAPI così è definito il sindaco ALLOCCA da qualche nostro cittadino , sarebbe infastidito dal fatto che i fratelli D’avino non sono allineati alle sue decisioni come fanno tutti gli altri consiglieri( di maggioranza ) e assessori .

    • Il LOCALPAPI così è definito il sindaco ALLOCCA da qualche nostro cittadino , sarebbe infastidito dal fatto che i fratelli D’avino non sono allineati alle sue decisioni come fanno tutti gli altri consiglieri( di maggioranza ) e assessori .

      Ora c’è da riflettere molto se il tutto dovrebbe accadere. Perchè il PAPPALARDO amante anche lui DEI SALTI DELLA QUAGLIA dall’UDC all’ADC teneva tanto a questo SALTO.
      Lo STESSO lo tenevano GLI "F-DETTO"(aleas DETTO LELLO DETTO SERGIOLINO).

      Gli F-DETTO ora per NON ALLINEARSI più con IL LOCAL PAPI hanno contratto il VIRUS A1/P10. Debellando definitivamente LA SINDROME DI ARCORE.
      Ossia ora non vogliono rimanere più CONSIGLIERI CONSIGLIATI.
      Ma rompere questo CORDONE OMBELICALE con LOCAL PAPI per potersi rendere autonomi.
      Ormai è tardi LA LEGIONE ROMANA non permette più al suo esercito di poter DECIDERE CON LA PROPRIA TESTA.
      Quindi consiglierei AI FRATELLI "F-DETTO" rimanete ad ARCORE e RIPRENDETEVI LA SINDROME DI ARCORE

  • MA I FRATELLI D’AVINO SI SANNO DI CHE PASTA SONO FATTI,CAMBIANO PARTITO OGNI VOLTA CHE CI SONO ELEZIONI.NON HO CAPITO SE HANNO QUALCHE IDEALE POLITICO O NO,SENNO PERCHE’ FANNO POLITICA.............

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.