Home > Cronaca > Viabilità e sicurezza:Ottaviano blindata nei weekend

Viabilità e sicurezza:Ottaviano blindata nei weekend

martedì 2 ottobre 2007, di Giovanna Salvati


OTTAVIANO: Ottaviano blindata: gli uomini della benemerita in campo contro gli indisciplinati. Questa la sintesi di un weekend modello per una cittadina che spesso lamenta il mancato intervento delle forze dell’ordine soprattutto nei fine settimana.

E ora a dimostrare che educare la cittadinanza ed in modo particolare gli indisciplinati è possibile ci hanno pensato loro, i carabinieri della stazione di Ottaviano ai comandi del Maresciallo Domenico Iaccarino, che in un lodevole servizio, hanno pattugliato l’intero paese effettuando controlli a tappeto. Un servizio straordinario di controllo della circolazione stradale finalizzato a prevenire e reprimere violazioni da parte soprattutto di minori nell’uso di ciclomotori. Il servizio che poneva come obiettivo principale quello di richiamare l’attenzione sul problema della sicurezza sulle strade, nonchè sull’utilità (oltre all’obbligo) dell’utilizzo del casco protettivo, ha visto impegnati gli uomini della Stazione di Ottaviano in più angoli della cittadina di pace, a far fronte agli atti di sciacalaggio da strada degli indisciplinati. Obiettivo:stop ai ribelli del volante. Ragazzi senza casco che sfrecciano sulle due ruote tra i marciapiedi e i cittadini, eccessi di velocità in pieno centro cittadino, e ad esserne i protagonisti sempre loro, i più giovani, che dimentichi di obblighi come l’utilizzo appropriato del casco, l’utilizzo della cintura di sicurezza e tutto ciò che fa parte del manuale del codice della strada ormai tramontato, sfrecciano sulle strade mettendo in serio pericolo la vita propria e degli altri. Ma ecco che da questo fine settimana lo scenario cambia, e strade più sicure.
Via Cesare Augusto, via Roma, piazza Municipio queste le arterie principali del paese controllate, ma anche centro storico e periferia entreranno nel mirino dei controlli e posti di blocco verranno posizionati in ogni angolo del paese. Per ora il bilancio è positivo: circa 10 i fermi effettuati rispetto all’ordinanza di divieto di transito dei ciclomotori nella passeggiata alta del paese, come stabilito da un’ordinanza che però sembrava caduta nel dimenticatoio, ma che ora ritorna a farsi rispettare, verbali per mancato utilizzo della cintura di sicurezza e guida con telefonino.
“ Purtroppo Ottaviano e gli ottavianesi – commenta un cittadino – sono stati mal abituati a non rispettare niente e nessuno ed era ora che un servizio di controllo tirasse le orecchie a qualche giovane viziato e indisciplinato. Speriamo solo che non sia una cosa occasionale” . E a garantire la non occasionalità del pattugliamento è proprio il Comandante Iaccarino che promette più controlli e severità. Insomma un monitoraggio che continuerà anche nei prossimi giorni a conferma dell’impiego che quotidianamente viene profuso dall’Arma di Ottaviano per essere vicina alla cittadinanza e garantire una tranquillità sociale a 360 gradi.

Messaggi

  • io che vivo ad ottaviano non mi risulta quello che ha scritto la giornalista,si vede che scrive per sentito dire non si accerta quello che succede sul territorio o probbalbimente la giornalista e di parte

  • Con piacere la rispondo: in primis, non sono abituata a confrontarmi con persone che non si presentano, ma capisco che quando si è in difficoltà culturali(mi riferisco al suo italiano palesemente errato, ma la cultura non è a portata di tutti e rispetto gli ignoranti!!)è meglio mantenere l’anonimato. In secondo luogo riporto sempre, e sottolineo SEMPRE, notizie certe, che personalmente verifico: sabato sera e domenica sera dalle ore 21,15 fino alle 00,30 Ottaviano è stata interamente pattugliata dalle volanti dei carabinieri, anzi le aggiungo che a sostenere lo spessore dei controlli c’erano anche i militari della cio. Infine sono sempre professionale e neutrale nel mio lavoro e non so nemmeno cosa vuol dire "essere di parte" giornalisticamente parlando. A questo punto mi sorge il dubbio: è davvero di Ottaviano o per lei vale il motto"non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere"?? La ringrazio per l’attenzione!!

    • Ottima risposta...anche se si deve dare comunque libertà di opinione contraria a chi non è concorde con ciò che è stato scritto...poi non è importante se l’italiano del messaggio non è in sintonia col l’accademia della crusca...si deve comuqnue e sempre rispettare l’opinione degli altri, anche le offese, sennò che giornalisti siamo!!!!!!!

    • Grande la giornalista Salvati...wanm che femmenona...uhuhuh!!Comunque è vero una volta tanto che i carabinieri c’erano tu anonimo non li hai manco visti??Per l’italiano, scusami ma penso che almeno i verbi siano fondamentali...hai fatto una grezza...e se è vero che ognuno deve rispettare le idee altrui (e mi pare che la giornalista non abbia offeso nessuno,anzi cn finezza l’ha fatto tacere)cavolo l’abc dell’italiano è fondamentale!Infine è possibile avere qualche news dal nostro territorio in più, anche se siamo scarsi?!Luca ds!ps.viva la giornalista bombaaa,amm trovat na femmen ke pall!!

    • risposta mediocre da comunista mediocre che come al solito non capisce un cazzo. Ad maiora!

    • leggo con piacere che oltre alla critica del saper scrive o no, non sapete dire niente al commento giornalistico, quando dico di parte significa che la giornalista vuole gratificare un operato che non c’è e poi le palle non mi sembra che n’è avete ciao al prossimo articolo

    • Vi invito a moderare i toni, non vorrei essere costretta a cancellare i vostri post. Ma vi prego di scrivere senza usare certi termini e soprattutto entrando nel merito della vicenda, non vi limitate ad offendere qualsivoglia ideologia politica anche perchè nulla hanno a che vedere con gli articoli scritti dalla Salvati.
      Grazie

    • La Salvati ha riportato un fatto. Punto e basta...l’ultimo commento non ha un nesso logico...ti invito a riflettere prima di scrivere. Prima ti ho "difeso" respingendo con forza l’equazione che si può scrivere solo si conosce la gramamtica italiana, ora però ritengo che probabilmente non hai connesso i neuroni cerebrali indi do piena ragione alla collega Salvati...ti invito dunque, per meglio dialogare, a ragionare prima di scrivere qualsivoglia commento.

      Per la Signora Bellini...non è corretto cancellare post anche se risultano pò "spinti" e leggermente fuori tema. D’altra parte se non desiderate commenti eliminate l’opzione FORUM. Grazie

    • Carissimo Peppe deduco che tu sia un collega quindi potrai capirmi. Sai bene che in ogni forum che si rispetti l’admin può decidere di cancellare dei commenti se li trova offensivi o sgradevoli. Finora è capitato in due casi che siamo stati costretti a cancellarli, e speriamo di non doverlo rifare.
      Basta rispettare la netiquette e tutti qui potranno esprimersi liberamente, non mi piace l’idea di mettere un limite ai commenti e non vorrei essere costretta a cambiare idea.
      A presto

    • Cari lettori,è gratificante vedere che il mio articolo riscalda e provoca cosi tanto i vostri animi. Il mio rispondere con durezza e per certi versi offensivi (che poi tali non volevano essere se non che espressioni dettati dalla mia sincerità oggettiva!!)è solo una conseguenza a determinati commenti che avete fatto. Mi spiego: adoro il confronto e se i vostri post fossero stati semplici critiche giornalistiche io avrei risposto in modo normale, ma dal momento che c’è qualche lettore, devo dedurre mio particolare "fan" che continua a lasciare commenti poco felici e senza dubbio di squallida forma e contenuto che non offendono me come giornalista ma me come persona, il mio atteggiamento cambia. Vi è stata data la possibilità di interagire con noi in modo libero ma "insistere" e sottolineo "insistere" in modo volgare usando come pretesto un semplicissimo articolo lo trovo da IGNORANTI!!Inoltre se qualcuno in modo particolare vuol interagire con me su determinati argomenti può farlo tramite email, ma,a quei lettori un pò presuntuosi e anonimi, ricordiamo che farebbero bene a rispettare il diritto di cronaca e il lavoro altrui sopratutto se questi non hanno le capacità comprensive e qualitative della professione giornalistica.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.