Home > Politica > Terzigno. Cosentino e Cesaro per lanciare l’Auricchio-bis

Terzigno. Cosentino e Cesaro per lanciare l’Auricchio-bis

martedì 1 dicembre 2009, di Giovanna Salvati


Terzigno. “Oggi finisce nel mirino delle critiche chi ha combattuto la camorra, chi ha permesso che la stessa camorra non gestisse i rifiuti invece di pensare che noi il problema lo abbiamo risolto”. E’ con queste parole forti ed incisive che il sottosegretario Nicola Cosentino ha esordito durante la cerimonia di presentazione della candidatura ufficiale del candidato Domenico Auricchio nella cittadina di Terzigno. “Tu riscenderai in campo Mimi perché i cittadini sono stanchi di 15 anni di malgoverno della sinistra, quella sinistra che in 15annui non ha saputo fare nulla se non prepararsi a scendere in campo senza mai farlo veramente – ha sottolineato il sottosegretario Cosentino - tu sei stato l’espressione più genuina ed umile di questa cittadina che ti rivuole e noi non possiamo non appoggiare questa tua candidatura”. Poi le parole vanno a chi puntualmente lo colpisce e cosi il sottosegretario candidato come governatore della Regione Campania non esita a togliersi qualche sassolino dalla scarpa “quando ho appreso la notizia di presunte accuse nei miei confronti ero a casa con mia moglie e i mie figli e ho spiegato loro che non ero in rapporti con i boss, come qualcuno maligna, ma la contrario ero come il Bossi pronto a scender in campo con idee di rinnovamento e cambiamento. Purtroppo noi siamo il dato concreto di questo cambiamento al contrario di chi ci boicotta quotidianamente – continua Cosentino – in 15anni di governo di sinistra loro rinchiusi nel palazzo a sperperare soldi e la camorra a mettere le mani sui rifiuti, sulla gestione, e poi finalmente grazie al Governo Berlusconi tutto è cambiato. Perché arrivato l’esercito a completare il termovalorizzatore, perché ha mandato soldati a controllare le discariche, se la sinistra avesse pensato a vigilare non avremmo dovuto creare le discariche, se la sinistra avesse chiuso il ciclo dei rifiuti e terminato il ciclo delle eco balle non avremmo dovute cercare terreni per fare discariche, e cosi che chi ha sempre combattuto la camorra finisce per essere accusato di fare imbrogli o si vocifera che abbia legami o altro. E allora Mimi noi siamo qui per te e per tutti quelli che credono in un progetto fatto di lealtà ed onestà”. Un dibattito acceso animato dalla folta presenza di un pubblico che non ha esitato nell’applaudire incessantemente i big della serata all’interno della sala del Palm Garden starcolma. Primo fra tutti senza dubbio il sottosegretario Cosentino, affiancato dal Presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro “governiamo su più del 60% del territorio quindi vuol dire che tanto è stato fatto anche da Nicola Cosentino – ha spiegato Cesaro – e oggi prendiamo atto che il popolo voglia riconfermare il suo Mimi. La tua amministrazione rimane nella storia per il suo operato di rinnovamento e credo che bisogna continuare a fare il lavoro che con tanta umiltà hai fatto, tu ritornerai da qui a qualche mese a rigovernare su questo comune”. Non sono mancate le accuse verso il destino dell’amministrazione Auricchio che sono emerse prima dall’ex consigliere provinciale Stefano Pagano “tutto per colpa di tre colpevoli che hanno mandato le sorti della nostra cittadina in una sciagura ma noi vogliamo ricominciare e ricominciare da Mimi Auricchio” e dall’ex assessore Alberto Romano “noi perdoniamo chi ci ha fatto del male perché Mimi ci ha insegnato ad essere umili,perdonare, ma soprattutto compatti ed uniti quella stessa unità che riporterà al governo locale con Mimi”. Una platea in subbuglio che ha cosi dato il via alla campagna elettorale, presentando il nuovo direttivo e soprattutto le linee programmatiche che accompagneranno la scesa in campo del Mimi terzignese, il tutto animato dall’unico slogan che lo stesso Mimi ha ribadito durante la serata “Sono stato, sono e sarò sempre uno di voi”. Presenti alla cerimonia anche il sindaco di Boscoreale Gennaro Langella e numerosi altri esponenti politici dei paesi limitrofi.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.