Home > Attualità > Comunicati Stampa > Boscoreale,decolla il progetto “Scuola sicura. La prevenzione per un futuro (...)

Boscoreale,decolla il progetto “Scuola sicura. La prevenzione per un futuro migliore”

venerdì 4 dicembre 2009, di Comunicato Stampa


Con lo slogan “I ragazzi, il nostro futuro”, è stato presentato questa mattina il progetto “Scuola sicura. La prevenzione per un futuro migliore”, rivolto agli alunni delle scuole primarie, che si propone di informare sulle tematiche della prevenzione, sicurezza e legalità. Alla conferenza stampa sono intervenuti il sindaco Gennaro Langella, l’assessore all’istruzione e protezione Civile Alfonso Cirillo, il presidente della III commissione consiliare permanente Ciro Cirillo, il dirigente scolastico del 3° circolo didattico Teresa Mirone e l’autore del progetto Francesco Palmieri.
Il progetto, che coinvolgerà tutte le Istituzioni scolastiche del territorio, inizierà dal 3° circolo didattico “Gianni Rodari ” e prevede una serie d’incontri con gli alunni delle ultime classi (IV e V) delle scuole primarie, articolati in lezioni/laboratori di due ore a settimana, durante i quali saranno presentati e discussi i diversi temi relativi alla prevenzione e sicurezza, con particolare attenzione ad alcuni fattori ritenuti tra i principali responsabili di rischio d’infortuni o malattie: igiene come forma di prevenzione per le malattie infettive, rifiuti e tutela ambientale, sicurezza alimentare, prevenzione stradale, droga alcol e tabagismo. Il progetto ha anche l’obiettivo di contribuire alla formazione e al sostegno della cultura della prevenzione, sovente sottovalutata, se non ignorata.
“La scelta di proporre un tale progetto in ambito scolastico non è casuale – spiega Francesco Palmieri, dipendente comunale a tempo determinato, autore del progetto e tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro -. La scuola, primaria Istituzione deputata all’educazione/formazione delle future generazioni, deve essere promotrice con l’Ente Locale di azioni integrate, volte ad offrire agli allievi un progetto educativo che renda il sistema scolastico catalizzatore e motore del cambiamento culturale sul tema prevenzione, sicurezza e legalità. Lo scopo – chiarisce l’autore del progetto – è anche quello di stimolare il processo di formazione di una cittadinanza attiva e consapevole per un’etica della prevenzione, della sicurezza e della legalità, condivisa e diffusa, così da giungere a positivi comportamenti dei singoli i quali, facendo sinergia, devono concorrere a determinare la svolta culturale verso la legalità e la sicurezza della società”.
Il progetto costituisce un percorso didattico d’interrelazioni tra le materie d’insegnamento e le attività pratiche-operative, questo crea negli allievi l’interesse a “fare” quello che hanno appreso.
Il progetto, dopo la prima fase d’attuazione, ha tra i suoi obiettivi anche quello di riunire intorno ad un tavolo alunni e imprenditoria locale per sostenere e diffondere la cultura della prevenzione e della sicurezza che è base essenziale per la crescita culturale e civile della società.
“La scuola è il punto di partenza per sviluppare una cultura della prevenzione in tutti i campi e noi – ha affermato il sindaco Gennaro Langella –, d’intesa con i dirigenti scolastici con i quali c’è grande sinergia, stiamo impegnando le nostre professionalità e risorse per contribuire a raggiungere tale obiettivo. Il progetto, che avevamo annunciato in occasione dell’avvio dell’anno scolastico, vuole educare e rendere partecipi i nostri piccoli concittadini a prestare attenzione ed interesse ad ogni forma di prevenzione, sicurezza e legalità, ma ancor più ad essere attori protagonisti di un futuro migliore. I ragazzi d’oggi poi sono i lavoratori di domani –ha affermato il Sindaco- e quindi è nostro dovere educarli fin d’ora anche a tutti i rischi in cui potranno incorrere quando entreranno attivamente nel mondo del lavoro”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.