Home > Cronaca > Lavoro nero e immigrazione clandestina, un arresto e 71 denunce

Lavoro nero e immigrazione clandestina, un arresto e 71 denunce

domenica 6 dicembre 2009, di Gabriella Bellini


Palma Campania. Continuano i controlli dei carabinieri della Compagnia di Nola per contrastare il fenomeno del lavoro "nero". In molti degli opifici dell’area nolana, infatti, gli operai lavorano senza nessun contratto e molti di loro sono anche clandestinamente in Italia. Nel blitz effettuati ieri dai militari agli ordini del capitano Andrea Massari, sono state denunciate 71 persone. Colpite, in particolare, Palma Campania e Camposano. In un’azienda gli uomini dell’Arma hanno scoperto che su 22 lavoratori 17 erano impiegati in nero e di questi 13 sono immigrati clandestini senza permesso di soggiorno. L’arresto invece ha riguardato un uomo che trasportava illegalmente nella propria automobile 17 chilogrammi di polvere da sparo, con molta probabilità il materiale sarebbe servito all’arrestato per produrre, illegalmente, fuochi di artificio. Un’altra delle piaghe della provincia napoletana con cui si mette a rischio l’incolumità di quanti utilizzano "botti" illegali. Piaghe, soprattutto quella delle fabbriche illegali, cui gli uomini di Massari stanno mettendo un freno grazie ai servizi delle ultime settimane.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.