Home > Cronaca > Sicurezza, più controlli dopo la richiesta dell’Ascom

Sicurezza, più controlli dopo la richiesta dell’Ascom

lunedì 7 dicembre 2009, di Isabella Esposito


Pomigliano d’Arco. Sicurezza in città nel periodo pre natalizio. L’avevano chiesta i commercianti, attraverso l’Ascom, con una missiva inviata all’amministrazione comunale. Ora dopo sette giorni a tracciare un bilancio positivo è il presidente dell’associazione Aldo Andrisani che si dice “ contento della risposta delle forze dell’ordine sul territorio e il modo in cui il maresciallo della locale stazione, Massimo Sante Longo, ha diretto il piano di dislocamento uomini, dimostra impegno e attenzione”. La situazione inizia prima della missiva, in seguito ad una riunione della commissione consiliare per le politiche e la sicurezza urbana alla quale erano invitati sia i carabinieri che i vigili urbani. In quella occasione i negozianti esprimevano il loro malcontento, soprattutto per la poca attenzione che, a detta loro, ricevevano dalla polizia municipale. In ogni caso qualcosa si è mosso dopo al lettera, e negli ultimi giorni sono aumentati i controlli in strada.
I carabinieri hanno svolto maggiori funzioni di controllo alla circolazione stradale, puntando alla prevenzione. E mentre le novità si vedono con due motociclisti dell’Arma e due carabinieri di quartiere a piedi, l’attenzione sembra maggiore. I primi due sono utilizzati contro gli scippi, i secondi per ascoltare e capire le problematiche dei commercianti soprattutto in periodo natalizio. Zona Passariello, Pratola, Pomigliano centro e Via Terracciano rappresentano i punti x sui quali si punta al controllo dalle 8 alle 24. Militari in borghese e l’illegalità che va scemando. Con una stazione mobile si effettuano controlli di routine su motorini ed automobili: continuerebbero ad essere questi i maggiori punti di forza per ora. Intanto sono stati effettuati diversi sequestri, di pane abusivo venduto su via Roma, di automobili senza assicurazione. Un freno concreto ad un crescendo di illeciti. “Anche i cittadini hanno bisogno di sicurezza al di là dei commercianti, gli anziani sono sempre più timorosi di andare a ritirare da soli le loro pensioni” , ha commentato Andrisani, “e il controllo attento del territorio sembra essere il miglior modo per far sentire tranquilli tutti i pomiglianesi”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.