Home > Cronaca > San Giuseppe Vesuviano. Tenta di accoltellare due suoi connazionali

San Giuseppe Vesuviano. Tenta di accoltellare due suoi connazionali

martedì 8 dicembre 2009, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano: Ha tentato di uccidere due suoi connazionali con un coltello. Una discussione per motivi ancora da accertare ma che poteva costare la vita ad un giovane 18enne. E’ accaduto domenica sera in un noto bar di via Croce Rossa, nella cittadina sangiuseppese. Protagonisti dell’accaduto due romeni. Era da poco passata la mezzanotte quando all’interno del bar entra Vasile Rebeca, 35enne di origine romena, l’uomo era già noto alle forze dell’ordine e da diversi mesi abitava a San Giuseppe Vesuviano. Improvvisamente l’uomo ha iniziato a discutere con altri due connazionali di età più giovane, un 18 enne ed un 24 anni. Al momento ancora non si conoscono le reali cause della lite ma quel che certo è il bilancio. Il 35 enne ha improvvisamente estratto un coltello dalla tasca del suo giubbotto con violenza ha iniziato a colpire i due suoi connazionali. Con molta furia Vasile ha iniziato a tentare di colpire i due che nel frattempo hanno cercato invano vie di fuga. Attimi di paura nel locale che per qualche minuto si è trasformato in un piccolo farwest. Il 18enne si è accasciato subito a terra, il coltello infatti gli ha perforato l’intestino e privo di conoscenza è rimasto li fino all’arrivo dei soccorsi. Mentre per il 24enne fortunatamente solo qualche graffio. Tempestivo l’intervento del personale medico del 118 e dei carabinieri della locale stazione coordinati dal maresciallo Antonio Prete che hanno cosi arrestato l’uomo. Nel frattempo entrambi i romeni sono stati trasportati all’Ospedale Santa Maria la Pieta’ di Nola. Il più piccolo dei due è ora ricoverato in prognosi riservata per “grave foratura dell’intestino”, mentre il 24enne ha riportato “escoriazioni alla coscia destra” ritenute guaribili in 4 giorni. Valise è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio, lesioni personali nonchè resistenza e violenza a pubblico ufficiale, infatti appena i militari sono arrivati sul posto l’uomo ha cercato di divincolarsi in ogni modo colpendo persino qualche carabiniere. Dopo una breve colluttazione però i carabinieri lo hanno bloccato e messo le manette ai polsi. Nel corso di perquisizione domiciliare i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato un coltello a serramanico, probabilmente lo stesso utilizzato per compiere l’azione delittuosa. Insomma un caso, uno dei tanti che prendono vita nella cittadina, non a caso proprio nei mesi scorsi già tre erano stati i casi di accoltellamento o presunto tale registratesi in città, un campanello d’allarme più volte denunciato soprattutto per la cospicua presenza di extracomunitari nella cittadina, un segnale che chiede maggiori controlli in città e non necessariamente per gli stranieri ma al contrario anche per gli stessi italiani, non a caso alcuni degli episodi andati in scena nella cittadina sangiuseppese portavano la firma di giovanissimi sangiuseppesi.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.