Home > Politica > San Giuseppe Vesuviano. Il Pd discute sulle sorti della cittadina dopo lo (...)

San Giuseppe Vesuviano. Il Pd discute sulle sorti della cittadina dopo lo scioglimento per infiltrazioni camorristiche

Domani sera alle ore 20,00 sarà presente anche l’on. Salvatore Piccolo, membro della commissione antimafia

domenica 13 dicembre 2009, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano. “Il Comune di San Giuseppe Vesuviano è stato sciolto per infiltrazioni camorristiche l’unico responsabile di questa devastante violenza, oggi come ieri, è Tonino Ambrosio. La sua politica e la sua amministrazione hanno disonorato, ancora una volta, il nostro paese e la sua gente “. Sembra l’introduzione di una sentenza ma non è altro che il contenuto di un affissione pubblica a firma del Partito Democratico che in questi giorni compare sulle mura della cittadina. Toni duri che puntano il dito e condannano l’operato dell’ormai ex sindaco della cittadina Antonio Agostino Ambrosio. Ogni giorno infatti, nessuna coalizione politica, non risparmia l’ex tricolore e ogni occasione è buona per risollevare la polemica e monopolizzare l’attenzione su quello che è stato l’operato ma soprattutto le colpe cosi additate ad Ambrosio. Di questo e di molto altro se ne discuterà lunedi sera alle ore 20,00 in via Piave presso la sede del Partito Democratico della cittadina sangiuseppese. Al dibattito prenderanno parte l’onorevole Salvatore Piccolo membro della Commissione Antimafia, il segretario regionale del Partito Democratico Enzo Amendola, il segretario Regionale della Uil Campania Anna Rea, il tutto coordinato da Pino Marigliano segretario del Pd locale. Insomma un dibattito che ne prevede di colpi di scena, in un clima già caldo e dove l’astio politico ormai si alimenta ogni giorno il tutto dopo la decisione dello scorso 3 dicembre di sciogliere il consiglio comunale. Una decisione presa dal consiglio dei Ministro, dal ministro Maroni dopo il lavoro da parte della commissione d’accesso che si era insediata nel mese di febbraio. Lunghi mesi di attività di indagine e controllo che ha cosi bollato e chiuso il capitolo Ambrosio con la decisione di sciogliere con la valida motivazione di infiltrazioni camorristiche. E dal 3 dicembre ad oggi numerosi sono gli episodi registratosi in alcuni luoghi pubblici a testimonianza di quanto il momento sia particolarmente delicato. Nel frattempo proprio ieri mattina per la cittadina è emersa la posizione del circolo del Pdl di San Giuseppe Vesuviano che cosi dopo le dichiarazione del senatore Bobbio ha comunicato alla cittadina la sua posizione “Il Pdl condivide il sentimento dei cittadini – si legge nella nota - che restano mortificati da un immagine mediatica compromessa e che mette in discussione i principi di onestà , libertà e laboriosità che sono a fondamento del paese reale. Ancora una volta purtroppo le aspettative dei cittadini sangiuseppesi sono state illuse da un‘amministrazione che ha tradito il mandato elettorale”. Un nuovo sipario è calato nella cittadina, i tre commissari straordinari hanno ormai preso possesso della casa municipale e tra qualche dipendente entusiasto e qualcuno un po’ meno lavorano a pieno ritmo per ripristinare, dove necessario, il concetto di legalità e trasparenza.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.