Home > Cronaca > Ottaviano. 62milioni di euro per riqualificare la ss 268 grazie ad un (...)

Ottaviano. 62milioni di euro per riqualificare la ss 268 grazie ad un progetto di dodici comuni

venerdì 18 dicembre 2009, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Dodici paesi, dodici identità comunali diverse, dodici amministratori estranei, ma insieme per un solo progetto comune teso alla riqualificazione e sviluppo di tutta la rete territoriale, il tutto in una sola parola d’ordine “accordo di reciprocità”. A farne da capofila ancora una volta il comune di Ottaviano che nella veste dell’Assessore ai Rapporti con Gli Enti, Nello Di Palma, con tenacia ed impegno ha cosi solidificato e reso attiva concretamente la rete che vede cosi entrare a far parte dell’iniziativa i comuni Ottaviano, appunto come capofila, a seguire Cercola, Massa di Somma, Poggiomarino, Pollena Trocchia, San Giuseppe Vesuviano, San Sebastiano, Sant’Anastasia, Somma Vesuviana, Striano,Terzigno e Volla. I dodici paesi hanno cosi sottoscritto un protocollo d’intesa in adempimento di quanto previsto dall’avviso pubblico della Regione Campania per la presentazione di proposte afferenti gli Accordi di Reciprocità, il tutto manifestando la loro volontà politica a proporre un programma di sviluppo territoriale (PST) per l’area vesuviana in chiave sovra – locale che tenda, partendo dall’analisi dei singoli territori, al miglioramento delle complessive condizioni di contesto territoriale per facilitare i processi produttivi e l’azione delle associazioni che ivi operano, o che intendono operare. E sarà proprio il promotore dell’iniziativa, l’assessore Di Palma a prendere cosi in mano le retini del progetto con la delega di Presidente del Partenariato Istituzionale Locale, designatagli in primis dal sindaco Mario Iervolino e dai 12 amministratori. “Un ruolo di forte responsabilità – ha spiegato Di Palma - poiché vedrà il nostro Comune nelle vesti di garante di tutte le iniziative necessarie ed opportune ad assicurare l’efficiente ed efficace attuazione dell’intesa e di tutti gli atti di indirizzo che verranno adottati dal PIL (Partneriato Istituzionale Locale)”.Soggetto Gestore sarà invece la Provincia di Napoli. Il Programma di Sviluppo Territoriale si compone di un progetto portante e di un insieme di progetti coerenti al progetto portante per un importo di 62 milioni di euro, e progetto Portante sarà la “Riqualificazione dell’antico tracciato di collegamento tra i Comuni Vesuviani (EX SS 268)” per un importo di circa 40 milioni di euro. Gli altri progetti, dislocati sull’intero territorio del Sistema Territoriale di Sviluppo, prevederanno: opere infrastrutturali a servizio del sistema produttivo,opere infrastrutturali a servizio delle comunità e delle persone, opere infrastrutturali a servizio del territorio e azioni di sistema il tutto per un importo di circa 22 milioni di euro. Progetto presentato in Regione lunedi mattina.“Abbiamo la possibilità, insieme, di poter fare e realizzare qualcosa di veramente importante, che ci offrirà l’occasione di sfruttare al meglio i nostri territori – ha commentato Di Palma - qui non conteranno le appartenenze politiche, non conteranno i simboli di partiti, né tanto meno quello che viene discusso nelle segreterie politiche. Siamo gli amministratori e pertanto delegati a cambiare in meglio questa nostra amata terra”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.