Home > Cronaca > Striano. In manette perchè maltrattava la moglie

Striano. In manette perchè maltrattava la moglie

domenica 20 dicembre 2009, di Giovanna Salvati


Striano. Arrestato dai carabinieri perché maltrattava la moglie. E’ questo il bilancio del triste epilogo che si nascondeva dietro le mura domestiche dove ogni giorno la moglie era costretta a subire i soprusi del marito. Un uomo fondamentalmente violento che prima le metteva le mani addosso e poi le chiedeva scusa. Un classico, una dinamica ormai conosciuta e che ogni volta inganna la povera vittima che pur di giustificare il marito tace e sopporta i ripetuti abusi. Ma questa volta la povera donna non ce l’ha fatta più e ha denunciato. Il violento era il marito di poco più grande di lei. Il giovane 27enne , impiegato del luogo, era rientrato nuovamente arrabbiato a casa, e ancora una volta ad aspettarlo c’era la moglie, 26 anni. Passava tutto il giorno li a prendersi cura della casa e delle faccende domestiche in attesa di accogliere quell’uomo che aveva sposato con tanto amore ma che improvvisamente era diventato un orco. E cosi dopo l’ennesimo abuso, dopo quello schiaffo e quelle urla la giovane donna ha deciso di dire basta e chiedere aiuto ai carabinieri. Nel tardo pomeriggio di ieri cosi i carabinieri della locale stazione coordinati dal maresciallo hanno tratto in arresto il giovane per maltrattamenti in famiglia, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. L’uomo infatti, dopo essere stato rintracciato e compreso quello che di li a poco gli sarebbe accaduto ha opposto resistenza ai carabinieri inveendo ripetutamente contro i poveri militari. Il 27enne ha infatti aggredito un maresciallo ed un appuntato più volte prima che i due militari riuscissero a fermarlo e mettergli cosi le manette. I poveri malcapitati hanno purtroppo riportate diverse lesioni fortunatamente guaribili in cinque giorni. L’uomo ora è in attesa di rito direttissimo.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.