Home > Cronaca > Striano. Un albero per ogni bambino nato

Striano. Un albero per ogni bambino nato

domenica 20 dicembre 2009, di Giovanna Salvati


Striano. Una albero per ogni bambini nato per un nuovo messaggio di fiducia e speranza. E’ questa l’iniziativa messa in campo dall’amministrazione comunale della cittadina guidata dal Sindaco Antonio Del Giudice. Saranno infatti oltre 100 gli alberi che verranno piantati per ogni neonato del 2001. Un iniziativa che prende il via grazie ai fondi ricevuti, per l’anno 2001, dalla Legge Regionale n. 14/1992 “Un albero per ogni neonato o bambino adottato”e che l’amministrazione Del Giudice ha subito provveduto a piantare in diverse aree del territorio comunale, il tutto per il totale di oltre 100 piante pregiate, di diversa specie. Un segno importante che prende vita nella cittadina dove nuove vite crescono insieme per garantire il futuro del mondo, in perfetta ed essenziale simbiosi, in uno spirito di aiuto reciproco. “È una bella dimostrazione di amore per la natura e di senso civico che offriamo a quelli che saranno i cittadini di domani - ha dichiarato la fascia tricolore - un simbolo importante di identificazione verso il proprio territorio e verso i valori di un futuro sostenibile anche grazie ad un nuovo albero che possa rappresentare il simbolo di crescita e rispetto di ognuno di questi bambini". "Un albero per ogni neonato – ha aggiunto il primo cittadino Del Giudice – ha un significato sociale perché, ed iniziative di questo genere dovrebbero essere potenziate di più affinchè si formano i più piccoli a rispettare la natura e a difendere l’ambiente”. Un iniziativa che si concluderà il 9 gennaio del nuovo anno nell’aula consiliare del municipio di Striano dove sarà lo stesso sindaco a consegnare pergamene ricordo ai bambini nati appunto nell’anno 2001. In prima linea anche l’Assessore all’Ambiente Vincenzo Cordella, che commenta cosi la manifestazione “educare i bambini a vivere nel rispetto della natura può senza dubbio migliorare anche i rapporti fra gli stessi ragazzi. Tra l’altro, il vertice di Copenaghen è stato chiarissimo: Rispetto per l’ambiente”.Un paese sempre più vicino ai più piccoli e a misura di bambino che si costruisce cosi anche grazie a nuovi spazi verdi e facendo in modo che ciascun cittadino si senta in qualche modo garante, assieme agli amministratori, della loro salvaguardia e del loro migliore decoro.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.