Home > Attualità > Comunicati Stampa > Somma Vesuviana. Grande festa per la conclusione dell’iniziativa "Magie (...)

Somma Vesuviana. Grande festa per la conclusione dell’iniziativa "Magie sotto l’albero"

lunedì 21 dicembre 2009, di Comunicato Stampa


Grande successo per la giornata conclusiva dell’iniziativa “Magie sotto l’albero” organizzata dal Centro Informagiovani del comune di Somma Vesuviana e promossa dall’ Assessorato alle Politiche Giovanili.

Bilancio positivo per la straordinaria iniziativa messa in campo dall’Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Somma Vesuviana Raffaele D’Avino che ha cosi chiuso la lista degli eventi targati 2009 con l’iniziativa “Magie sotto l’albero” un percorso creato per sensibilizzare i giovani al corretto uso dei “botti natalizi”. L’iniziativa partita l’11 Dicembre si è aperta con un incontro con le scuole del territorio all’interno della palestra della scuola media San Giovanni Bosco, dove gli studenti si sono confrontati grazie all’ausilio di due carabinieri esperti nel settore, del Comando Provinciale Gruppo Artificieri di Napoli, che hanno cosi illustrato e sensibilizzato in tema di pericolosità dei fuochi che puntualmente ogni festività natalizia diventano un vero incubo. Non solo. Durante l’intera settimana agenti della Protezione Civile locale, quale Cobra II e il Pronto Intervento, hanno continuato ad incontrare gli alunni delle scuole presentando una serie di giochi simulando la perdita di un arto. E cosi i bambini si sono trovati ad improvvisare una normale partita di volley con gli occhi bendati, una sfida al serpentone con una sola mano o a correre con le gambe legate. Giochi apparentemente semplici ma che hanno colpito molto i ragazzi, accrescendo il senso critico e la loro sensibilità sull’argomento. Nel contempo i bambini delle scuole primarie durate la settimana hanno lavorato, guidati dalle loro docenti, alla realizzazione di piccoli gadget che avrebbero addobbato l’albero di Natale con in allegato un simpatico slogan contro l’uso dei botti, e tante sono le frasi che hanno premiato la loro fervida fantasia. Per le scuole medie invece il compito era quello di inventare una magica storia natalizia ambientata nella loro cittadina che avesse come sfondo l’importanza del Natale e i famigerati botti natalizi. Infine per scuole superiori la realizzazione di venti scatti fotografici. Tutto questo e molto altro ancora è andato in scena nella giornata conclusiva del progetto. Non sono bastati infatti nemmeno le condizioni metereologiche di Sabato mattina, purtroppo avverse, ad interrompere e rimandare l’iniziativa che ha visto la partecipazione di tutte le scuole del territorio. L’appuntamento era per le 9,30 nella piazza principale della cittadina Vittorio Emanuele III. Ma il tempo ha purtroppo obbligato gli organizzatori a trovare velocemente una sede più adeguata, individuata grazie alla disponibilità del II Circolo Didattico di Via Costantinopoli che ha messo a disposizione i propri locali, ed è proprio li che è iniziata la magia. Circa duecento bambini provenienti dalle scuole del I, II e III Circolo Didattico, Istituto Comprensivo Summa Villa, Istituto Comprensivo Montessori, Liceo Scientifico Torricelli, Ististuto Suore Trinitarie, San Giovanni Bosco, si sono presentati per proporre il frutto prodotto durante “la settimana delle magie”. E cosi che l’incantesimo ha avuto il suo effetto: straordinari angeli fatti di carta e palline di ping pong, fiori ricavati dalle bottiglie di cocacola, pacchi dono, sfere con la natività tutte in polistirolo, stelle di Natale in carta e geometricamente perfette, piccoli alberi venuti fari dal das, e ancora bambini che si tengono la mano allo scoppio di un fuoco disegnati su carta lucida, campane di stoffa, il tutto finito sull’albero di Natale che verrà, nei prossimi giorni, spostato in piazza. Durante la manifestazione ogni scuola si è esibita in delle performance individuali: vestiti da Babbo Natale a ritmo di Jingle Bells, sui pattini piccoli angeli hanno danzato sulle note di Zucchero strappando applausi in ogni passo, mimica e canto mista ad acrobatici passi di Hip Hop sui canti tipici natalizi hanno cosi allietato la mattinata. Grande spazio è stato dato alla lettura delle storie scritte e realizzate dai ragazzi delle scuole medie ed infine la presentazione degli scatti fotografici, dove un premio particolare da parte del pubblico è arrivato per la giovane studentessa del Liceo Torricelli, Gabriella Esposito, che è riuscita a cogliere assieme ad alcuni suoi compagni, l’atmosfera del Natale nella cittadina tra la parte storica e moderna del paese dove a fare da paradosso è stato un albero di limoni come simbolo del Natale nel centro storico. A completare l’opera ci ha pensato un originale agente della Protezione Civile Cobra II che travestito da Babbo Natale si è calato dai balconi della scuola. Fondamentale il contributo degli animatori della Play Animation che hanno accompagnato i bambini in divertenti e coinvolgenti giochi. L’intera manifestazione è stata portata a termine grazie all’impegno delle due operatrici del Centro Informagiovani Giovanna Salvati ed Elisa Sorrentino che sotto la stretta collaborazione dell’assessorato alle politiche giovanili hanno messo su l’iniziativa in meno di due settimane.
“E’ un grande giorno questo – ha commentato l’Assessore alle Politiche Giovanili Raffaele D’Avino – perché valorizzare le scuole del nostro territorio, portare fuori la loro creatività e originalità, premiandola attraverso dei percorsi di sensibilizzazione come quello scelto per quest’anno quale quello dei botti natalizi, rappresenta un fondamentale momento di voglia di aggregazione crescita, scambio e confronto. Abbiamo voluto scegliere il tema dei botti natalizi – continua l’Assessore D’Avino – perché seppur la nostra realtà cittadina non necessita interventi particolari e non colleziona dati allarmanti, riteniamo importante educare. Sono stato davvero contento dell’adesione di tutte le scuole del territorio e anche per quelle poche che purtroppo per problemi di organizzazione tecnico didattica non hanno potuto partecipare. Questa amministrazione è vicina ai giovani, e lo è ormai da sempre, questo assessorato in modo particolare cerca di coinvolgere sempre più i giovani della cittadine e continueremo a promuovere e mettere in campo iniziative dedite al protagonismo giovanile, vera risorsa per il nostro territorio”.
La manifestazione si è conclusa con la consegna di targhe a tutte le scuole che hanno partecipato e ai partener dell’iniziativa, e un mini diplomino per i bambini che hanno lavorato durante il progetto.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.