Home > Cronaca > San Giuseppe Vesuviano. Comandante della municipale Cirillo silurato. Al (...)

San Giuseppe Vesuviano. Comandante della municipale Cirillo silurato. Al suo posto ritornerà Tortora.

Continua il carrozzone delle bocciature degli incarici distribuiti attraverso il metodo Intuitu Personae

venerdì 15 gennaio 2010, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano. Il Comandante Ciro Cirillo silurato dall’incarico di comandante della polizia municipale, al suo posto ritorna Raffaele Tortora. Continua il carrozzone delle bocciature per gli incarichi ad Intuitu Personae messi in campo nei mesi precedenti dall’ex sindaco Antonio Agostino Ambrosio. L’operazione di ripristino di legalità e riequilibrio della gestione dell’intera macchina comunale messa in campo dai commissari prefettizi, insediati lo scorso 4 dicembre, non accenna a fermarsi,al contrario continua senza sosta il declassamento e la revoca di ogni incarico che “puzza”. A finire nel mirino del rimpasto erano stati nei giorni scorsi circa quindici funzionari comunali, e dopo nemmeno tre giorni dal primo scossone eccone arrivare un altro. Questa volta a tremare è il comando della polizia municipale e con esso il suo comandante. Ad essere bocciato questa volta è stato il comandante Ten.Col. Gennaro Cirillo, insediatosi l’8 gennaio del 2009. Dopo nemmeno un anno di servizio Cirillo deve dire addio all’incarico, o meglio alla promozione, che anche lui aveva guadagnato con il metodo, ormai diventato il cavallo di battaglia dell’amministrazione Ambrosio, ovvero quello ad Intuitu Personae. Un po’ di amarezza per i tanti agenti ma anche un doppio colpo di scena per l’intero comando che dalla prossima settimana dovrà dare il benvenuto al nuovo comandante. Infatti mentre per Cirillo l’avventura di comandante finisce proprio Domenica, anche se ufficiosamente i commissari hanno firmato il decreto tre giorni fa, da Lunedi le retini del comando saranno affidate ad una vecchia conoscenza, a Raffaele Tortora, ex comandante prima dell’insediamento di Cirillo, più volte finito all’ordine di cronaca per numerosi scontri con l’ex sindaco Ambrosio. Un doppio riscatto, quindi, per Tortora, che non ha che festeggiare dopo il lungo anno di declassamento che lo aveva costretto a rimanere sempre all’interno dell’organo della municipale ma senza grado di comandante, nonostante fosse stato vincitore effettivo del concorso. Ma il metodo, diventato ormai il cavallo di battaglia, dell’amministrazione Ambrosio, quale quello dell’Intuitu Personae, aveva visto cadere la scelta su Cirillo. Nonostante ciò Tortora non ha mai smesso di eseguir egli ordini e continuare con impegno e tenacia nel suo operato, seppur con un pizzico di amarezza. Quella stessa amarezza che ora invece dovrà accompagnare il comandante Cirillo che comunque sia con impegno e professionalità ha saputo in questo lungo anno portare a termine numerose operazioni di controllo e non solo sull’intero territorio.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.