Home > Cronaca > Ottaviano: Il Forum dei giovani in campo per i giovani disagiati

Ottaviano: Il Forum dei giovani in campo per i giovani disagiati

venerdì 15 gennaio 2010, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Un iniziativa dei giovani per i giovani disagiati del paese. E’ questa la nuova scommessa dei giovani del Forum dei Giovani di Ottaviano, che hanno messo in campo uno dei progetti, simbolo di legalità e soprattutto carico di sensibilità. Una sensibilità che parte dall’impegno dei giovani che con spirito di iniziativa e soprattutto coscienza delle problematiche del proprio paese hanno dato il via al progetto “Guida sicuro”. Ad appena, infatti,un anno dalla fondazione del Forum dei giovani, grazie alla tenacia in primis dall’Assessore alle Politiche Giovanili la prof.ssa MariaRosaria Caiazzo che ha voluto fortemente l’istituzione del Forum, e poi grazie al valido coordinamento del Presidente del Forum Pasquale Donnarumma, ora i giovani diventano parte attiva di un progetto che ha come obiettivo principale l’offrire un corso compeltamente gratuito ai agazzi per il conseguimento della patente A e B. IL progetto è stato cosi presentato in Regione ed approvato. E’ poi bastata la presentazione in giunta che ha fatto il resto. La cifra che verrà messa a disposizione sarà di circa dodicimila euro e si potrà accedere al fondo, che potrà cosi permettere ai ragazzi di partecipare in seguito ai corsi, presentando l’apposita certificazione Isee, i beneficiari saranno solo ed esclusivamente coloro che hanno un reddito Isee compreso tra zero e 3,000euro. A gestire l’iniziativa concretamente sarà una scuola guida del territorio di Ottaviano, che verrà scelta in secondo dei parametri precisi e tuttora da definire. La stipula della convenzione con la scuola cosi permetterà a tanti giovani della cittadina disagiati di conseguire la patente. “Abbiamo voluto dare spazio ai nostri tanti coetanei – hanno spiegato alcuni giovani del Forum – che purtroppo hanno poche risorse economiche per poter conseguire anche la patente, almeno cosi non sentiranno il peso di una differenza che a volte regala qualche tocco di tristezza e amarezza”. Insomma un iniziativa lodevole soprattutto perché messa in campo dai giovani a sostegno die propri coetani.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.