Home > Attualità > Comunicati Stampa > Agenzia di sviluppo dell’area nolana:Report 2009, presentati progetti per (...)

Agenzia di sviluppo dell’area nolana:Report 2009, presentati progetti per oltre 170 milioni

martedì 26 gennaio 2010, di Comunicato Stampa


Ammonta a 172.721.900 milioni di euro l’importo totale dei finanziamenti richiesti nel 2009 dai Comuni dell’area nolana attraverso i progetti presentati dall’Agenzia di sviluppo. Tra questi spiccano i circa 80 milioni di euro che il territorio si è candidato ad ottenere attraverso la redazione del piano di sviluppo territoriale. Ma non solo. Tra i progetti di rilievo spiccano quelli disegnati per innalzare la qualità della vita dei cittadini attraverso iniziative di politica sociale, di infrastrutturazione del territorio, di miglioramento dei servizi pubblici come scuole e municipi e di realizzazione di sistemi informatici in grado di accorciare le distanze tra pubblica amministrazione e cittadini. Progetti di peso, di quelli destinati a cambiare il volto di un’area che ha deciso di scommettere sulla cooperazione intercomunale e sulla vocazione culturale ed imprenditoriale per migliorare le condizioni economiche e sociali di una comunità che conta oltre 100mila abitanti. Un proposito di sviluppo che però, come ha sottolineato il primo cittadino di Cicciano, Giuseppe Caccavale, nel corso del vertice tra i Comuni convocato per la presentazione del report dei progetti presentati nel 2009, “molto spesso si infrange di fronte alla volontà politica di chi, come la Regione, decide quali sono i territori da promuovere”. Una polemica che il sindaco di Camposano, Gavino Nuzzo ha voluto rendere ancora più esplicita: “E’ singolare la celerità attraverso la quale si appoggiano economicamente le iniziative di altre aree regionali, come quella dei Comuni costieri, che continuano a ricevere cospicui finanziamenti, rispetto alla parsimonia, per non parlare di avarizia politica, che contraddistingue l’approvazione dei nostri progetti ai quali di certo non mancano i requisiti della pubblica utilità, del vantaggio territoriale oltre che della perizia che ne ispira la redazione”.
“E un esempio della disparità di trattamento – conclude Nuzzo – sta nella recente delibera di giunta regionale che il 30 dicembre 2009 ha approvato, e finanziato, il piano di interventi triennale proposto dalla Tess che prevede uno stanziamento complessivo per il triennio 2010-2012 di 23.900.000 euro”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.