Home > Attualità > “Resistere, resistere, resistere contro gli apparati che vogliono solo (...)

“Resistere, resistere, resistere contro gli apparati che vogliono solo conservare il proprio potere”

sabato 6 ottobre 2007


POMIGLIANO D’ARCO. Lo ha detto il candidato alla segreteria regionale del Pd, Salvatore Piccolo, alla manifestazione organizzata stamattina dalla lista “Un nuovo inizio per l’Italia e per la Campania”, che a livello nazionale sostiene la candidatura di Walter Veltroni alla guida del Partito democratico e a livello regionale quella del coordinatore provinciale della Margherita, lo stesso Piccolo.

Per un paio d’ore, nel centro sociale “Paolo Borsellino” di via Locatelli, candidati e sostenitori della lista hanno potuto esporre i motivi e gli obiettivi della loro decisione di partecipare alla corsa per un seggio nell’assemblea costituente nazionale e in quella regionale. A tenere banco, ovviamente, sono stati i due ospiti: Salvatore Piccolo e il presidente del Consiglio comunale di Napoli, Leonardo Impegno, che ha chiuso i lavori.
Piccolo ha elencato i “drammi” in cui riversa attualemnte la Campania per attaccare direttamente l’asse Bassolino- De Mita che “vorrebbe il cambiamento conservando il potere: un’arroganza che non ha limiti”. E ha manifestato grandi aspettative per la nascita del nuovo soggetto politico: “Un ciclo politico si sta chiudendo in maniera malinconica. Dopo la stagione esaltante degli anni Novanta, il centrosinistra ha cambiato il rapporto con l’opinione pubblica, abbracciando la cultura della gestione, dei potentati, delle consulenze miliardarie e degli sprechi. Non possiamo più governare la regione in questo modo: gli elettori ci cacceranno via. Noi, invece, vogliamo rilanciare la coalizione aprendoci al territorio e parlando con la gente. I candidati non li abbiamo calati dall’alto ma li abbiamo scelti nelle singole zone. La mia stessa candidatura è venuta fuori sulla base di un ampio dibattito, un’idea, un progetto. La sfida che lanciamo è difficile. Ma se il Partito democratico si identifica con Antonio Bassolino e Ciriaco de Mita, allora, rischiamo di lasciare la regione al centro- destra che non ha uomini, competenze, capacità e qualità da mettere in campo”.
Leopardo Impegno ha sottolineato l’esigenza di un ricambio generazionale nel campo della politica e del mondo lavorativo, condannando duramente i costi della politica che non vanno sempre identificati con l’uso di auto blu ma anche con scelte decisionali sbagliate e costose per il cittadino. Infine, la stoccata a Bassolino e De Mita: “Ho scelto la candidatura di Salvatore Piccolo per la sua piattaforma elettorale che mira veramente a realizzare quella rivoluzione liberale di cui abbiamo bisogno. Anche se, piuttosto che resistere, continuo a combattere la mia lotta contro coloro che vogliono soltanto conservare il loro potere. Per noi, questa campagna elettorale è durissima: non abbiamo blocchi a cui impartire l’ordine di andare a votare. Ma tante persone libere dalle quali bisogna andare e ragionarci”.
Nel dibattito sono intervenuti anche l’assessore alle Attività produttive di Pomigliano d’Arco, Domenico Romano, il presidente del Consiglio comunale della città delle Industrie, Giuseppe Esposito, l’ex candidato a sindaco del centrosinistra a Sant’Anastasia, Antonio Dobellini, e la dirigente dell’Asl Na 4 Teresa Silvestro.
L’evento è stato l’occasione per presentare ufficialmente i candidati della lista. I candidati all’assemblea costituente nazionale sono: il presindete del Consiglio comunale di Pomigliano d’Arco, Giuseppe Esposito; la giornalista e dipendente comunale di Sant’Anastasia Anna Maria Romano; il chirurgo Umberto Maione; la psicologa Maria Luisa Tufano e l’assessore della città delle Industrie, Domenico Romano.
I candidati all’assemblea regionale sono: il consigliere comunale di Sant’Anastasia Sabatino Di Marzo; l’agente creditizio Daniela Buonuomo; il consigliere comunale di Somma Vesuviana Enrico Romano; il dirigente dell’Asl Na 4 Teresa Silvestro; l’assessore alle Attività produttive del Comune di Castello di Cisterna Giuseppe Scotto; la giornalista e dipendente comunale di Sant’Anastasia Anna Maria Romano; il consigliere comunale di Sant’Anastasia Giorgio de Filippo; l’operatrice sociale Carmela Errichiello e il presidente dell’Apd- Pomigliano Mauro Panico.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.