Home > Politica > Italia dei Valori e Sinistra, Ecologia e Libertà dichiarano alleanza

Italia dei Valori e Sinistra, Ecologia e Libertà dichiarano alleanza

martedì 2 febbraio 2010, di Isabella Esposito


Pomigliano d’Arco- Una sinistra che sembra partire sempre dallo stesso punto arrivando più volte a mordersi la coda. Forze di sinistra che richiamano “la sinistra storica pomiglianese”, ma con un dialogo che sembra difficile da costruire. Italia dei Valori e Sinistra Ecologia e Libertà s’incontrano e sono i primi ad affermare, pubblicamente, la loro alleanza, “un’alleanza alla quale si spera si unisca tutta l’ala mancina della politica pomiglianese” hanno spiegato i rappresentanti. “Osserviamo la cupezza di questi giorni in politica e ci poniamo molte domande per capire come proseguire” ha affermato Roberto Oratino (Sel). “Ipotesi di sommatorie e di consensi a noi non servono” hanno aggiunto i dirigenti delle due formazioni politiche nel corso di un incontro. “C’è una nuova idea di città per aprire un confronto con la città” ha continuato Oratino. Certo è che questa riunione a sinistra stenta a nascere ed ogni partito sembra avere una visione a sé del Pd e della possibile strategia di coalizione con questo. Anche se tutti ammettono che “è necessario un rinnovamento culturale, politico ed etico dopo questi anni di amministrazione” così come hanno sostenuto anche Idv e Sel. Mentre Rifondazione comunista a dieci giorni dalla sua unione con questi due simboli sembrava aver dato vita alla prima coalizione apertamente manifestata, ora viene meno. “Per me la politica è fatta di chiarezza e di lealtà con e verso i cittadini, è per questo che ho dichiarato che siamo interessati a costruire una coalizione in alternativa al Pdl e al Pd” dichiara Tommaso Sodano, togliendo qualsiasi dubbio ad una possibile unione con il partito di maggioranza uscente. E così Rc per il momento, mentre organizza il convegno con Luigi de Magistris leader dell’Idv, sembra apparentemente pronto anche a correre da solo. “Abbiamo scelto di agire in questo modo perché la nostra non vuol essere una campagna elettorale di scontri fra partiti o fra persone, ma necessita di un dialogo ed un confronto di idee” ha sostenuto Liberato De Falco, rappresentante dell’Idv. E ha continuato : “Il nostro giudizio e grave e critico nei confronti del Pd, ma vogliamo un Pd libero per un governo della città rinnovato”. Rinnovamento e discontinuità sono i vocaboli più usati in questi giorni di lavori in corso per una campagna elettorale che sembra non aver trovato la giusta spinta per partire e presentare i suoi programmi prima che i suoi uomini. “Non possiamo continuare a portare avanti lo scambio di assessori e di candidati a sindaco” ha aggiunto Oratino magari solo per avere un risultato numerico sperato e vincente, ma politicamente fallimentare.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.