Home > Attualità > Si aprono i cancelli della Fiera del Sole. Al via la quarta (...)

Si aprono i cancelli della Fiera del Sole. Al via la quarta edizione

Miniero, "La mia proposta è di costituire un apposito Ente Fiera".

sabato 6 ottobre 2007, di Gabriella Castiello


SANT’ANASTASIA - La Fiera del Sole da il benvenuto alla sua quarta edizione. Ieri sera, venerdì 5 ottobre, in via Romani, nello spazio pubblico del Boschetto, alle spalle del celebre santuario della Madonna dell’Arco, è stato dato il via alla cerimonia di inaugurazione.

Il sindaco Carmine Pone, poco dopo le 19, ha tagliato il fatidico nastro sotto gli occhi dello staff organizzativo, alla presenza di numerosi visitatori e rappresentanti dell’amministrazione comunale e con l’accompagnamento musicale della banda della NATO.
Il priore del santuario, don Gerardo Imbriani, ha benedetto l’avvio della manifestazione. “Siamo lieti di operare per la crescita della società”. Queste le parole che hanno augurato un “buon lavoro” agli organizzatori. Dopo il brindisi, amministratori e semplici cittadini hanno passeggiato tra gli stand alla scoperta delle offerte commerciali dell’edizione della Fiera di quest’anno, degustando alcune produzioni alimentari locali e intrattenendosi con le organizzatrici dell’Associazione del Sole: Candida Gifuni, Cettina Giliberti, Fatima Maione e Marinella Gifuni.
“La Fiera del Sole - ha sottolineato il sindaco - rappresenta ormai un volano di sviluppo per rilanciare le attività presenti sul territorio. Un incubatore di aziende dalla doppia valenza: quelle già esistenti le mettiamo in circuito, nello stesso tempo stimoliamo la nuova imprenditoria”.
La quarta edizione della Fiera del Sole si presenta molto più ampia e ricca di novità rispetto alle precedenti. Circa 120 aziende, distribuite su un’ampia area espositiva, provenienti dall’area vesuviana, dalla provincia di Napoli, dal resto della Campania.
La Fiera è, sì, una grande occasione di promozione economica del territorio ma anche un momento di festa. Così, per i dieci giorni della kermesse, è stato stilato un programma denso di appuntamenti culturali, dibattiti e tavole rotonde sull’ipotesi di rilancio del comprensorio vesuviano, sfilate di moda, spettacoli musicali, cabaret, teatro e intrattenimento.
“L’alta affluenza di visitatori alla cerimonia di inaugurazione - spiega Marinella Gifuni, presidente dell’Associazione del Sole - ci fa ben sperare per una buona riuscita di questa edizione. Vorrei ringraziare loro e quanti altri verranno a visitarci nei prossimi giorni. Sono i visitatori a darci, ogni anno, la forza e lo stimolo ad andare avanti e fare sempre meglio”. “L’elemento che contraddistingue questa fiera - ha poi dichiarato l’altra socia, Cettina Giliberti - è il rispetto reciproco e la collaborazione che ogni anno si instaura tra l’organizzazione e gli espositori. Inoltre, l’alta professionalità e lo spirito di collaborazione delle aziende fa avvertire la voglia di crescere insieme”.
Le prospettive per il futuro sono venute fuori dalle dichiarazioni dell’assessore al commercio Pasquale Miniero: “La Fiera del Sole conferma l’importanza di costituire a Sant’Anastasia un polo fieristico stabile. Mi congratulo con le giovani donne dell’organizzazione per quello che hanno promosso in questi anni. La mia proposta è di costituire un apposito Ente Fiera: ne stiamo discutendo in giunta. Questo sarà, infatti, l’ultimo anno che la manifestazione potrà svolgersi nell’area Boschetto perché è destinata ad essere utilizzata molto presto come giardino pubblico. Ci sarà quindi la necessità di trovare un luogo alternativo stabile, per la valorizzazione del commercio, magari privilegiando qualche settore specifico”.
“E’ un’ulteriore opportunità per il quartiere di Madonna dell’Arco - ha ribadito l’assessore alla Cittadella Mariana Luigi De Simone - di porsi come fattore trainante di tutta la comunità anastasiana, non solo dal punto di vista del turismo religioso, ma anche imprenditoriale”.
Tra gli amministratori è stato unanime il consenso e i complimenti alle quattro organizzatrici della kermesse. “E’ bello che siano giovani donne imprenditrici a fare bene per l’imprenditoria locale (Armando Di Perna, assessore al Bilancio) ; “Il successo di questa Fiera serve a dare lustro all’antica vocazione commerciale di Sant’Anastasia” (Antonio Ceriello, consigliere comunale di centrodestra); “E’ un momento di socializzazione, ed io che sono stato sempre un fautore di questa manifestazione, non posso che esserne felice. Essa rappresenta uno stimolo alla concorrenza economica”. (Vittorio Piccolo, consigliere comunale di centrodestra); “Ci vorrebbero più iniziative come queste per superare i momenti difficili” ( Mauro Beneduce, consigliere comunale di centrosinistra e presidente del consiglio).

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.