Home > Politica > Pomigliano, scelta compiuta i berlusconiani puntano sull’ex sindaco (...)

Pomigliano, scelta compiuta i berlusconiani puntano sull’ex sindaco socialista Russo

mercoledì 17 febbraio 2010, di Isabella Esposito


Pomigliano d’Arco- L’ex sindaco del partito socialista craxiano, Lello
Russo torna a competere alle amministrative. Questa volta come leader
della coalizione di centrodestra, quella del Pdl. Non sente il peso di
questo cambiamento di formazione politica, al contrario sostiene:
“Oggi esistono due schieramenti ed io per idee e programmi mi rivedo
in quello del popolo della libertà, ci sono tanti socialisti che
attualmente ritroviamo anche in questo governo proprio perché esistono
idee comuni”. Ritorna, dunque, “il leone” come lo definiscono i
militanti del circolo “Millesettecentonovantanove”. Una scelta, quella
di Lello Russo, che suscita molte perplessità. A partire dal non aver
candidato un giovane, da identificare magari con il vero rinnovamento,
quello tanto richiesto da tutti i partiti in questi giorni. Ma l’ex
sindaco si difende affermando: “Questa è una guerra, ci vogliono
candidati di esperienza, capaci di battere sul territorio la forza del
Pd, ma sicuramente una volta in Amministrazione si darà grande spazio
ai giovani”. Più volte la punta di diamante del Pdl cittadino, ha
fatto riferimento al “tentacolo” del bassolinismo, riferendosi al
consigliere regionale uscente Pd, e neocandidato, Michele Caiazzo. Più
volte ha utilizzato espressioni fatte di toni duri e bellicosi, non si
rischia di inasprire troppo i toni della competizione? “Nulla di tutto
questo”, sostiene Russo, “i toni sono accesi perché se mi esprimo in
questo modo, lo faccio da comune cittadino che ha visto i guai
combinati dalla giunta. Gli sprechi soprattutto sono le ferite
profonde che animano questa campagna elettore”. Le parole di questa
competizione politica pomiglianese, si riversano sempre sul contesto
giovanile, sulla forza che dovrebbe essere data ai ragazzi, che si
affollano intorno alla possibilità di un lavoro, di un successo tanto
sperato dopo tanto sacrificio o studio. La meritocrazia è una delle
parole che sembra essere stata cancellata dal dizionario della realtà,
ma più volte utilizzata proprio da Russo. “Gli Usa affermano che il
futuro è dei giovani” ha commentato il candidato del centrodestra, “è
un concetto difficile da comprendere, ma bisogna ammettere che dopo
aver privilegiato i giovani, bisogna poi selezionare i capaci e
portarli avanti nelle diverse attività per ottenere un cambiamento”.
Questi, dunque, gli obiettivi che punta a raggiungere il Pdl a
Pomigliano, ma la campagna elettorale è ancora lunga e ora si sta
lavorando al programma da sottoporre agli elettori.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.