Home > Speciali > Somma Vesuviana: Pass gratis per la sosta dell’auto. La Procura (...)

Somma Vesuviana: Pass gratis per la sosta dell’auto. La Procura indaga.

mercoledì 24 febbraio 2010


Somma Vesuviana. “ I privilegi di pochi non costituiscono legge” scrisse San Girolamo. Evidentemente anche il Santo si sbagliava, almeno stando a quanto sarebbe accaduto a Somma Vesuviana. Così, una nuova bufera si starebbe abbattendo sul comando di polizia municipale e sull’amministrazione comunale del sindaco Allocca . Infatti, stando ad autorevoli voci in seno alla stessa amministrazione, alcuni assessori ed alcuni consiglieri comunali sarebbero stati convocati venerdì 19 febbraio presso la Procura della Repubblica del tribunale di Nola. A convocarli il pubblico ministero Giuseppe Visone il quale starebbe tentando di far luce sulla pioggia di pass per la sosta gratuita offerti a destra e manca a Somma Vesuviana. I permessi in questione, rilasciati dal comando di polizia municipale della cittadina sommese, permetterebbero di sostare nelle cosiddette strisce blu senza l’ausilio alcuno dei classici ticket di sosta da 50 centesimi l’ora. A finire nel mirino degli inquirenti ci sarebbe addirittura una lista di 120 nomi. Si, un elenco di 120 persone, nel quale compaiono, oltre alla quarantina di amministratori di maggioranza, opposizione e Giunta comunale, anche amici, amici degli amici, parenti, coorti varie e dipendenti di Palazzo Torino. Il tutto a discapito delle casse comunali private di fatto dell’introito derivante dall’incasso della sosta di questi 120 “eletti”. Naturalmente l’elenco così rigonfio non ha alcun motivo d’essere. Infatti nel primo bando di gara del 2008 (quello attualmente in vigore) si legge testualmente nell’articolo11 del capitolato: “Saranno esenti dal pagamento: i mezzi di Soccorso, gli autoveicoli delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco se trattasi di sosta per motivazioni collegate all’espletamento dei doveri di istituto; i veicoli di proprietà del comune di Somma Vesuviana; i veicoli con conducenti o anche passeggero portatore di handicap che siano muniti rispettivamente di apposito contrassegno o certificato dall’ASL competente, acclarante il riconoscimento dell’invalidità superiore ai 2/3”. Ovviamente chi ha preparato il nuovo bando, che è scaduto il 25 gennaio scorso ed il cui esito si conoscerà solo nel mese di marzo probabilmente, si è ben guardato dal mettere in cassaforte i “privilegiati del parcheggio gratuito”. Anzi, il numero potrebbe addirittura crescere a dismisura. Si legge infatti, nell’articolo 6 del nuovo capitolato: “Sarà cura del Comando di P.M.(polizia municipale) emettere permessi gratuiti per gli Amministratori Comunali, medici di base e Funzionari del comune nell’esercizio delle funzioni istituzionali”. Immaginate quanta gente è compresa nell’elenco e capirete quanto pesi la Casta sommese del parcheggio. L’argomento ha suscitato non poche polemiche nella cittadina sommese. L’assessore titolare della delega alla viabilità e alla polizia municipale, Francesco Giordano, non ha voluto commentare l’indiscrezione. Diversamente invece ha fatto Vittorio De Filippo, capogruppo in consiglio comunale del Pdl. “Aspettiamo che la Procura della Repubblica di Nola faccia tutte le indagini del caso. Solo allora potremmo fare considerazioni e prendere i dovuti provvedimenti”. Più caustico invece Alfonso Auriemma che rompe l’annoso ed imbarazzante silenzio della più blanda e soporifera opposizione della storia sommese. “Se fosse confermata la notizia saremmo di fronte all’ennesimo atteggiamento da “Cumpari e Cumparielli” di cui questa amministrazione è affetta”.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.