Home > Cronaca > Pompei: Scontro violento sull’A3 : due i morti

Pompei: Scontro violento sull’A3 : due i morti

venerdì 26 febbraio 2010, di Serena Ruta


Pompei: Ancora un’altra tragedia, ancora un evento di strade e sangue.Questa volta a perdere la vita sono due giovani. Erano a bordo delle proprie autovetture, quando, per cause tuttora da chiarire si sono scontrati violentemente perdendo la vita entrambi, finendo schiantati contro il guard-rail. Teatro dell’amara vicenda l’autostrada A3, dove questo pomeriggio,intorno alle 16,00 circa, all’altezza del casello di Pompei Scavi due auto si sono scontrate. A perdere la vita sono stati Gaetano Rapacciuolo, 21enne di Boscoreale, e l’amico Pasquale Gallo, 24 anni. I due viaggiavano insieme a bordo di un’Audi, in direzione Napoli. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, il conducente ha perso il controllo della vettura ed è andato a schiantarsi direttamente contro il guard-rail. Un impatto fatale per il 21enne, che è cosi morto sul colpo nonostante i tentativi dei soccorritori. accorsi tempestivamente. Diverse le sorti del suo amico che è stato invece trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, ma dove di li a poche ore il suo cuore ha smesso di battere. Sul luogo dell’incidente, intanto, sono intervenuti anche i vigili del fuoco, i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata, coordinati dal Capitano Luca Toti. Un duro lavoro infatti per gli uomini della benemerita: il corpo di Gaetano Rapacciuolo è infatti rimasto imprigionato nell’auto, completamente diventata una sorta di fisarmonica. Sul posto anche gli agenti della sezione di polizia stradale di Angri. Senza dubbio il dato certo è che il conducente ha perso il controllo dell’auto, come sia potuto accadere, verrà chiarito nelle prossime ore.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.