Home > Politica > Sei candidati sindaco e tra gli aspiranti consiglieri un egiziano ed un (...)

Sei candidati sindaco e tra gli aspiranti consiglieri un egiziano ed un 74enne

domenica 28 febbraio 2010, di Isabella Esposito


Pomigliano d’Arco. Settimane di estenuanti trattative hanno portato a
sei candidati a sindaco. I nomi sono quelli di: Lello Russo per la
coalizione del Pdl, Onofrio Piccolo per la coalizione Pd, Felice
Romano con la “Federazione della Sinistra”, Luca Errico per il
“movimento civico a cinque stelle”, Salvatore Cioffi per “Città Bene
Comune” e infine Franco Vigorita per “Pomigliano città aperta”.
Visibili scissioni “all’ultimo minuto” nell’ala mancina della
politica, come quella di “Pomigliano città aperta” che corre da sola e
di “Città Bene Comune” che ha sempre fatto prospettare l’alleanza con
la Federazione della Sinistra. E che invece si è ridotta ad un nulla
di fatto. Anche però, unioni consolidate da qualche giorno a questa
parte, come quelle dell’Udc e del Pdl, che hanno seguito la tendenza
dell’alleanza regionale. Sinistra Ecologia e Libertà non ottiene il
simbolo per la mancata candidatura di Flora Di Monda e si presenta
come lista civica nella coalizione Pd. Otto liste in tutto per Lello
Russo con “Millesettecentonovantanove”, Pdl, Udc, “Pomigliano a
centro”, “Noi Sud”, Udeur, “la mia Pomigliano” e “Liberal
democratici”. Sette liste per la coalizione di Onofrio Piccolo: Pd,
Idv, “Sinistra Ecologia e Libertà con Niki Vendola per Pomigliano”,
“Città Futura”, Alleanza Riformista e “Azione Cristiano Sociale”.
Corrono da soli Romano, Errico, Cioffi e Vigorita. Un po’ di
agitazione ieri mattina per la lunga attesa dovuta alla presentazione
delle liste e per qualche candidato presente nella stanza del sindaco
uscente Antonio della Ratta durante la presentazione. Una confusione
che ha portato il consigliere uscente Tommaso Sodano di Rc a chiamare
le forze dell’ordine. Non sono mancati i cambi di casacca clamorosi
tra consiglieri e assessori. Gianfranco Mazia ex consigliere comunale
uscente del Pd si candida nelle file del Pdl, come fa lo stesso
Domenico Romano ex assessore con delega al commercio e l’ex
consigliere comunale Pd Luigi Italo Pizza anche lui nelle fila degli
uomini di Casini che conquistano anche il consigliere comunale Alfredo
Monda che vi trasmigra dall’Udeur. L’Udc però perde qualche pezzo,
Giovanni Sodano si sposta più verso il centrodestra collocandosi nella
lista “Noi Sud”. Resta fedelissimo Antonio Della Ratta, primo
cittadino uscente e non ricandidato dal partito alla stessa carica.
Decide comunque di entrare nella lista Pd come candidato a
consigliere, così come lo stesso Michele Caiazzo, ex sindaco della
città, candidatosi anche a consigliere regionale che ritorna in campo
per trainare la lista. Un unico extracomunitario fra le liste. Si
chiama El Hakmi Walid, è egiziano ed è con “Liberal Democratici”. Il
più giovane Vincenzo Esposito di appena 18 anni corre per “Città
Futura” . Mentre il più anziano con i suoi 74 anni è Gennaro Duro con
l’Idv. Più di 500 candidati per un ring politico da non perdere.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.