Home > Attualità > Comunicati Stampa > “Sicurezza alimentare: frodi e sofisticazioni”. Se n’è discusso (...)

“Sicurezza alimentare: frodi e sofisticazioni”. Se n’è discusso ieri

giovedì 4 marzo 2010, di Comunicato Stampa


Napoli. Prodotti alimentari non genuini, contraffatti o, peggio ancora, adulterati. Se n’è discusso ieri a Napoli, presso la biblioteca di via Foggia dell’Itis “L. Da Vinci”, nell’ambito di un seminario di studi dal titolo “Sicurezza alimentare: frodi e sofisticazioni”, promosso dall’Università popolare Carlo III con la partecipazione delle massime cariche regionali del Corpo forestale dello Stato.
Come leggere l’etichettatura degli alimenti? Quali misure mettere in campo in difesa dei consumatori? Sono stati questi alcuni degli interrogativi approfonditi nel corso dei lavori, apertisi con i saluti della professoressa Annabella Marcello, dirigente scolastico dell’Itis “L. Da Vinci”, e del consigliere regionale uscente e ricandidato del Pdl Ermanno Russo, già presidente della Commissione speciale Anti-camorra ed attualmente presidente della Commissione Politiche giovanili, disagio sociale ed Occupazione.
Dopodiché è toccato al professor Sergio Roncelli, presidente dell’Università popolare Carlo III di Napoli, presentare i lavori ed introdurre l’intervento del dottor Vincenzo Russo, direttore del Dipartimento di Prevenzione (Servizio igiene, alimenti e nutrizione) dell’Asl Na1.
La sessione delle relazioni è stata inaugurata dal comandante regionale della Campania del Corpo Forestale dello Stato, generale Fernando Fuschetti, il quale ha tenuto un intervento sull’attività del Corpo nell’azione di tutela ambientale ed alimentare. Subito dopo è toccato al vicequestore del Corpo Forestale dello Stato, Roberto Miele, spiegare i marchi di origine degli alimenti. Il dottor Luigi Serpe, direttore del Dipartimento di Chimica dell’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno, ha tenuto invece una relazione sull’etichettatura degli alimenti, a garanzia della trasparenza e dell’informazione dei consumatori. Subito dopo il professor Marco Guida, docente della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università “Federico II” di Napoli, ha spiegato la qualità degli alimenti dal punto di vista igienistico.
L’ultima relazione è stata affidata al professor Sergio Roncelli, che ha illustrato le frodi e le sofisticazioni alimentari negli oli, nel latte e nei formaggi.
A chiudere il seminario un breve ma intenso dibattito tra gli intervenuti.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.