Home > Speciali > La musica che mi gira intorno > ’Guitars from Vesevo’ giunge al suo quarto incontro

’Guitars from Vesevo’ giunge al suo quarto incontro

In programma il concerto del duo Barazzoni-Bonelli questa sera alle 20:30 presso l’associazione ’Il Torchio’

sabato 20 marzo 2010, di Ciro Castaldo


Somma Vesuviana. Quarto appuntamento per il Festival Chitarristico ’Guitars from Vesevo’ che stavolta propone al pubblico un duo voce e chitarra.
Il soprano Maurizia Barazzoni è una specialista del repertorio vocale barocco e del primo classicismo. La sua interpretazione delle Nuove Musiche di Giulio Caccini (integrale 4 cd Arion, Paris, 2000) premiata dalla rivista Diapason, è ancora un punto di riferimento per la conoscenza del Madrigale monodico, così come Ariettes et Cavatines, un contributo alla diffusione della musica vocale da camera del primo Ottocento, nomination alla Victoire de la Musique e utilizzato nella colonna sonora del film Portrait of Lady. Nutrita è la sua discografia segnalata dalle maggiori riviste internazionali: Repertoire, Le Monde de la Musique, Diapason, Fono Forum, Amadeus, Musica e altre ancora. Tiene corsi di vocalità barocca presso il Dipartimento di Musica Antica dell’Università di Tokio.
Mauro Bonelli è diplomato al Conservatorio Niccolò Paganini di Genova e insegna presso il Conservatorio di Monopoli. Compositore e arrangiatore, ha collaborato con Amii Stewart e Lou Reed. Ha trascritto il Concerto Italiano di Johann Sebastian Bach pubblicato da Berben. E’ attivo anche nell’ambito della ’Early Music’ e delle interpretazioni filologiche sino all’ottocento. Ha registrato con Sandro Volta opere per due chitarre di Ferdinando Carulli, pubblicate da Gendai Guitar di Tokio. Suona una chitarra d’epoca, datata 1815, opera di François Roudhloff.

Programma del Concerto

MARTIN Y SOLER

La Preghiera

La Mercede

La Speranza

La Semplice

La Costanza

La Risoluta

La Volubile

FERNANDO SOR

Op.31 n.4-n.5-n.20

GIACOMO MERCHI

Vaudeville du tableau parlant

Le Sermant indiscret

Romance

La guitarre

L’histoire de Pierrot

Robin

MAURO GIULIANI

Sei Cavatine op.39

Par che di giubilo

Confuso, smarrito

Alle mie tante lagrime

Ah, non dir che non t’adoro

Chio senta amor

Già presso al termine

Allegretto op.111 n.2

FERDINANDO CARULLI

Trova un sol mia bella Clori

Chi m’ascolta il canto usato

Vicino è il crudo istante (Bolero).

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.