Home > Sport > Sport: Milan, rimandato il sorpasso. Napoli, punto prezioso

Sport: Milan, rimandato il sorpasso. Napoli, punto prezioso

martedì 23 marzo 2010, di Sandro Stanziano


Milano - Tante sono state le sfide decisive tra il “diavolo rossonero” e il “ciuccio azzurro”. I match sono sempre stati molto attesi e senza pronostici tra le due formazioni. Anche in questo campionato la partita dimostra di avere una grossa importanza. Il Milan scende in campo con la giusta determinazione per portare a casa i tre punti fondamentali per il sorpasso sull’ Inter. Vittoria che significherebbe testa della classifica. Ma di fronte trova un Napoli deciso, e carico di rabbia per i punti persi ingiustamente nelle precedenti gare. L’incontro ha inizio con la squadra di casa che crea due pericolose azioni, al 8’ cross di Pato per Ronaldinho, ma Grava mette in angolo.Al 10’ traversone di Pirlo, de Sanctis respinge sui piedi di Thiago Silva che da fuori area cerca il gol, ma il pallone viene nuovamente respinto dalla difessa azzurra in calcio d’ angolo. La reazione del Napoli non si fa attendere e nel momento migliore degli avversari, crea un veloce contropiede, lancio per il Pocho che al limite del fuorigioco riesce a stoppare il pallone in area, con un paio di finte stordisce Abbiati e Oddo e palla al centro per la corrente Campanaro, che a porta vuota insacca la rete del vantaggio. Il San Siro impietrito assiste ad un Napoli e un Lavezzi in ottima forma, al 18’ ancora l’attaccante argentino si rende pericoloso con un destro dal limite dell’area e palla deviata da Abbiati in calcio d’angolo. I rossoneri non riescono a reagire e due minuti dopo subiscono un’altra pericolosa azione, sempre con lo scatenatissimo funambolico giocatore degli azzurri, veloce contropiede palla per Maggio, che prontamente chiude il triangolo con Lavezzi, quest’ ultimo effettua una magistrale mezza rovesciata, ma è ancora l’estremo difensore del Milan a salvare il risultato, deviando il pallone nuovamente per il tiro dalla bandierina. Leonardo perde Pato per infortunio, al suo posto Mancini e nuovi consigli per la manovra offensiva del Milan. I padroni di casa riprendono coraggio dopo un assedio del Napoli, al 26’ trovano la rete del pareggio con l’intramontabile Pippo Inzaghi. Tornato titolare dal primo minuto, il bomber segna il gol numero 153 in serie A. Anticipo secco su Rinaudo e colpo di testa sul precisissimo cross del loro giocatore più in forma in questo periodo, Ronaldinho.Il Napoli è in forma e a testimoniare ciò sono le numerose azioni che creano, al 31’ Gargano offre un assist a Quagliarella che di testa indirizza nello specchio della porta di Abbiati, palla fuori di un nulla. Ancora Napoli al 35’ finalmente si vede il vero Hamsik, che da circa trenta metri sfodera un potentissimo tiro che termina poco alto sulla traversa. Il primo tempo termina sul risultato di uno pari. La ripresa ha inizio con i padroni di casa in cerca del gol della vittoria. Con un continuo possesso palla schiacciano il Napoli nella loro metà campo. Le trame offensive del Milan si fanno più insistenti e al 60’ il portiere dei Partenopei compie un miracolo su Inzaghi, assistito ancora una volta da Dinho. Al 70’ gli azzurri tornano a farsi vedere in attacco con Quagliarella che in area piccola riesce a girarsi e a conludere a rete, ma il portiere rossonero si fa trovare prontissimo respingendo il pallone con il corpo. Squadre ormai stanche, per più di settanta minuti si sono dati battaglia a livelli altissimi. Il ritmo cala sino al triplice fischio finale. Milan – Napoli 1-1

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.