Home > Attualità > Comunicati Stampa > Nola. Consiglio comunale tra sostituzioni e innovazione

Nola. Consiglio comunale tra sostituzioni e innovazione

mercoledì 14 aprile 2010, di Comunicato Stampa


Nella giornata di ieri, 13 aprile 2010, si è tenuto il Consiglio Comunale che ha affrontato vari argomenti, in primo luogo le interpellanze di alcuni consiglieri.
In apertura, sono state esaminate due note.
La prima del PD, che, a seguito dell’espulsione dal partito del proprio capogruppo, il Consigliere Carmela Scala, ha nominato il nuovo capogruppo consiliare, il consigliere Raffaele Giugliano. Il consigliere Carmela Scala si è invece iscritta al gruppo misto.
La seconda, a firma dei rappresentanti della minoranza, sulla mancata convocazione da parte del Presidente del C.C. Francesco Pizzella, della riunione dei capigruppo per la decisione sull’odg dei Consigli del 13 e 15 aprile.
Si è poi passati all’esame dell’odg.
In particolare, a proposito dell’interpellanza del 18 novembre 2009 con protocollo 14.337, in cui il capogruppo consiliare di Città Viva, Luigi Conventi, chiedeva che venissero presentati da parte dell’Amministrazione, i rilievi presso la Procura della Corte dei Conti, circa il servizio idrico integrato, è stato risposto da parte della maggioranza che tutto ciò è stato già fatto da tempo.
In relazione all’interpellanza a firma del consigliere Francesco Ambrosio + 4, in merito ai criteri di assegnazione degli incarichi legali, lo stesso Sindaco Geremia Biancardi ha puntualizzato che è stato licenziato dalla competente Commissione il regolamento per l’avvocatura, che è finalizzato anche e soprattutto a rendere maggiormente efficiente lo strategico settore, che non di rado rappresenta una delle fonti dei debiti fuori bilancio. Il regolamento a breve passerà al vaglio della Giunta.
Per quanto concerne lo sblocco delle zone omogenee “D1” del vigente Piano Regolatore Generale, ovvero, quelle destinate alla realizzazione di opifici, i cui vincoli sono decaduti da anni, il Consigliere Carmela Scala ha chiesto sul tema una rinnovata attenzione, visto che sono tanti i cittadini che hanno investito cifre importanti e che alla fine non hanno avuto la possibilità di costruire, per la decadenza dei vincoli. Sempre Scala ha registrato il fatto che, gli uffici competenti e l’Assessorato di riferimento si siano attivati al fine di superare le incongruenze tra le due tavole, in particolare quella da 1:5.000 e quella da 1:2.000 del Prg, incongruenze che sono state spesso origine di errori e confusioni. Sul punto ha risposto l’Assessore all’Urbanistica Roberto De Luca, affermando che l’Amministrazione Comunale si sta attivando affinché vengano ripristinati i vincoli ed ha altresì precisato come i rallentamenti dei tempi siano dovuti alla modifica della normativa in materia, come nel caso del nuovo regolamento geologico.
In merito invece all’interpellanza del 9 marzo 2010, con protocollo 3.560, a firma del capogruppo consiliare Luigi Conventi a proposito di chiarimenti sulla gestione dei fondi del progetto “Teatri in rete”, così come da determina dirigenziale n° 83/09, il sindaco Geremia Biancardi e l’Assessore al ramo Arcangelo Annunziata hanno precisato che l’Amministrazione sta facendo i dovuti accertamenti e verifiche e che al momento la determina è congelata.

L’ultimo punto all’odg, quello relativo all’ampliamento e sistemazione di Via Madonne delle Grazie 2.da traversa, è stato invece rinviato alla prossima seduta di Consiglio Comunale, che si svolgerà domani, giovedì 15 aprile 2010, alle 17.30.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.