Home > Cronaca > Restituiscono i soldi trovati, 10 in condotta per 4 ragazze

Restituiscono i soldi trovati, 10 in condotta per 4 ragazze

martedì 20 aprile 2010, di La redazione


Sant’Anastasia. Hanno trovato un portafoglio con quasi duecento euro, e subito hanno pensato di restituirlo. Un gesto che gli è valso una ricompensa e il 10 in condotta. Protagoniste quattro studentesse tredicenni dell’Istituto comprensivo “Francesco D’Assisi”. Gabriella, Marina, Mariateresa e Marika sabato scorso, finita la scuola, stavano facendo una passeggiata a Madonna dell’Arco quando hanno notano sul marciapiede un portafogli, al suo interno 178 euro e i documenti, senza pensarci su troppo hanno deciso di restituirlo al legittimo proprietario “Era la cosa più giusta”, hanno spiegato. Però casa sua era troppo distante, così hanno pensato bene di andare direttamente dai carabinieri. E’ stato proprio il proprietario del portafogli Giuseppe Perna (nella foto), ex ferroviere dello Stato, pensionato e giudice di gara di ciclismo che ha deciso di rendere pubblica la vicenda, ieri mattina si è presentato a scuola e a raccontato tutto alla dirigente Teresa Tufano, per mettere in luce un comportamento esemplare e ringraziare le ragazze, studenti della III A e della III B. “Sono orgogliosa delle mie ragazze. E’ un’iniezione di positività che fa capire”, aggiunge la preside Tufano, “che la scuola non è sempre bullismo o diseducazione. Questo è un episodio che si commenta da solo e le ragazze sono da 10 in condotta”. E alle quattro ragazze andrà anche una ricompensa. “Avevo perso il portafogli e non me ne ero accorto”, racconta Perna, “Le ragazze si sono comportate da persone civilissime, per questo ho sentito l’esigenza di andare a scuola e ringraziarle di persona davanti ai loro compagni, perché la lealtà dovrebbe essere la normalità”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.