Home > Attualità > Marigliano. Istituita la commissione per la legalità

Marigliano. Istituita la commissione per la legalità

mercoledì 5 maggio 2010, di Mariangela Barretta


Marigliano. Una nuova commissione consiliare attiva nel contrasto alla criminalità e la promozione culturale dei valori della legalità, del diritto e della libertà è stata istituita a Marigliano con apposita delibera del consiglio comunale su proposta del consigliere d’opposizione Nello La Gala (Sel). Una proposta, quella dell’esponente di Sel, nata sulla scorta dei numerosi episodi di criminalità che si sono susseguiti in città: "la presenza e l’invasività del fenomeno criminale sul nostro territorio- ha spiegato, infatti, il consigliere La Gala- appaiono, purtroppo, rilevanti trovando riscontro negli avvenimenti più recenti. Un’amministrazione comunale degna e retta non può esimersi dalla condanna ferma e netta di ogni atto delittuoso e di qualsivoglia manifestazione della criminalità, organizzata e non". La nuova commissione consiliare sarà presieduta dal sindaco e composta da sei consiglieri comunali che parteciperanno ai lavori a titolo gratuito.
Tra i compiti specifici della commissione vi è la realizzazione di un osservatorio sulla criminalità, la devianza, la violenza e la dispersione scolastica. Inoltre, la nuova commissione potrà tenere audizioni periodiche con le associazioni di categoria (commercianti, artigiani, associazioni per i diritti del cittadino) e singoli cittadini (anche in forma anonima) per discutere o denunciare fenomeni criminosi. Inoltre, la nuova commissione dovrà promuovere iniziative di sensibilizzazione rispetto alla percezione del fenomeno criminale programmando momenti ed interventi di educazione alla legalità ed istituire uno sportello antiracket nonché corsi di formazione per insegnanti, studenti, operatori sociali, cittadini. Plauso all’iniziativa arriva anche dal primo cittadino di Marigliano, Antonio Sodano, secondo il quale iniziative come questa confermano la volontà dell’amministrazione di combattere la criminalità e vanno ad aggiungersi a ciò che l’esecutivo "ha già messo in campo: ad esempio c’è un progetto approvato dalla Prefettura di Napoli per l’installazione di ben settanta telecamere sul nostro territorio. Inoltre- ha concluso Sodano- l’amministrazione ha partecipato alla società Il Sole, società per i beni confiscati alla camorra".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.