Home > Cronaca > La Manna, "An come alternativa all’amministrazione Ambrosio"

La Manna, "An come alternativa all’amministrazione Ambrosio"

Idee ed obiettivi del neopresidente di Alleanza nazionale.

mercoledì 17 ottobre 2007, di Gabriella Castiello


SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Mauro La Manna, classe ’73, è il nuovo Presidente di Alleanza Nazionale. Eletto quasi all’unanimità, si propone di portare “nuova linfa vitale” al circolo locale.

“Raccolgo idealmente l’eredità di Luigi Miranda, il mio predecessore, che nonostante la difficile situazione di An negli ultimi anni, ha dato il meglio di se stesso e fatto quel che poteva” dichiara.

Fin dagli anni del liceo La Manna si accosta alla politica di destra, contrapponendosi ad una “sinistra massimalista, che si inseriva nei movimenti studenteschi manipolando ideologie di ben altro respiro”. Queste le parole con cui il neopresidente racconta se stesso. Dal 20 aprile 1999 fino ad inizio 2001 è nominato presidente di Azione Giovani, dal 2003 ne diviene commissario. Nel 2006 avviene la svolta: è commissario di An ed oggi, dal 25 settembre 2007, è, invece, eletto presidente.

Cosa direbbe a Luigi Miranda ora che occupa il suo ruolo?

“A lui va il mio ringraziamento. Ha gestito una situazione politica molto complicata, a causa della quale non ha potuto esprimere tutte le sue capacità. Negli ultimi tempi, infatti, An ha subito varie traversie. Abbiamo dovuto vivere fuoriuscite di membri importanti e molto spesso i personalismi hanno prevalso sugli obiettivi di partito”.

Qual è la linea politica che intende attuare?

“Desidero muovermi in due direzioni: da un lato auspico una forte e netta contrapposizione all’attuale amministrazione comunale, dall’altro canto desidero una maggiore organizzazione e aggregazione partitica che possa avvicinare simpatizzanti e giovani”.

Perché contrapporsi all’attuale amministrazione?

“Già nelle passate amministrative ci siamo candidati, con la figura del Senatore Luigi Bobbio, contro il sindaco oggi in carica, Antonio Agostino Ambrosio. Sapevamo che la giunta attuale non avrebbe dato garanzie di buon governo, anzi, avrebbe incrementato maggiormente i problemi che affliggono San Giuseppe. Il traffico cittadino è ingestibile, le strade sempre più sporche e non curate, le periferie abbandonate, servizi inesistenti per giovani ed anziani. Mi limito a queste quattro problematiche, ma la lista potrebbe dilungarsi all’infinito”.

Cosa offrirebbe, invece, An?

“An si pone come alternativa a questo mal governo. Già siamo in campagna elettorale e faremo di tutto per raccogliere consensi e sostenere i delusi dell’amministrazione Ambrosio, non solo con opposizione dura ed intransigente, ma anche con nuove prospettive e soluzioni ai problemi annosi della Città. Ciò avverrà tramite le attività, manifestazioni e seminari, attraverso i quali renderemo la nostra linea politica “partecipativa” nella gestione del territorio e della società”.

Sabato scorso, a Roma, An ha mosso un’importante manifestazione. Come ha reagito il circolo di San Giuseppe?

“San Giuseppe si è organizzata ed ha raggiunto la capitale con un autobus messo a disposizione dalla Federazione Provinciale di Napoli. Abbiamo vissuto un’intensa giornata di aggregazione e potuto respirare i valori in cui crediamo. Ricordo con grande orgoglio un passaggio di Gianni Alemanno in cui evocava con forza il primato di aver organizzato la più grande manifestazione di destra dal dopo-guerra ad oggi. Tale manifestazione ha rappresentato per tutti noi la base di partenza del nostro nuovo impegno ed esempio per le future generazioni”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.