Home > Politica > Terzigno. Pagano eletto Presidente del Consiglio "Sarò il presidente di (...)

Terzigno. Pagano eletto Presidente del Consiglio "Sarò il presidente di tutti"

mercoledì 12 maggio 2010, di Giovanna Salvati


Terzigno. “Sarò il Presidente di tutti e il mio impegno per impedire la discarica sarà costante” con queste parole Stefano Pagano, ex consigliere provinciale e fedelissimo di Domenico Auricchio è stato eletto all’unanimità come Presidente del Consiglio. Una scelta forse prevedibile dato lo stretto rapporto tra i due, insieme in ogni battaglia, sempre l’uno al fianco dell’altro, soprattutto insieme nel mirino delle polemiche. E sembra essere lui l’uomo di Auricchio. Dal profilo apparentemente indeciso Pagano è stato più volte l’ago della bilancia, non ultimo durante la campagna elettorale dove a gravare sulla sua testa le accuse dell’onorevole Fulvio Martusciello, accuse che Pagano ha sempre rigettato. Ed ora il più discusso sarà alla poltrona di Presidente del Consiglio e a lui il compito di gestire l’intera macchina organizzativa burocratica. Un impegno che lo stesso ha accettato con molta emozione e riconoscenza da parte di quel Domenico Auricchio per lui divenuto punto di riferimento. E nelle sue parole durante la prima seduta di insediamento la promessa di un impegno costante per la battaglia antidiscarica. Una discarica che continua a far parlare di se anche nell’intervento del consigliere di opposizione Salvatore Annunziata che prima esprime solidarietà al primo cittadino Auricchio “Sindaco volevo esprimere la mia massima solidarietà per gli insulti ricevuti in pubblica piazza durante la manifestazione di sabato, la folla ti ha insultato e fischiato e ti esprimo la piena solidarietà” ma poi non risparmia quel pizzico di ironia e con tono deciso incalza “anche se non riesco a capire questi cittadini che prima ti votano e ti rieleggono loro sindaco con una maggioranza di voti e poi di fischiano, insultano e contestano”. Un intervento che basta per scatenare subito la controparte “Annunziata non era una folla intera – controbatte il tricolore Auricchio – ma solo qualche cittadino, e non erano nemmeno di Terzigno” . Insomma la nuova era Auricchio è ormai partita , la sua squadra fatta di tecnica e tenacia come ha più volte ribadito lo stesso sindaco “è pronta a rimboccarsi le maniche e a lavorare”. Ad accompagnarlo ci saranno Francesco Ranieri come vicesindaco, Alfonso Pagano per il settore delle Politiche Sociali, a Mario Addeo Urbanistica e Lavori Pubblici, Verdone Giovanni alle Attività Produttive, Paolo Caldarelli invece la delega più delicata al momento, all’Ambiente. Ultima delega, quella più delicata, quella al Bilancio, toccherà invece all’unica donna in campo, Raffaella Buoniconti. Si aspettano ora i primi impegni concreti e le azioni da parte dei singoli assessori, e quello che ora più di tutti dovrà impegnarsi al meglio e che eredita un gran da fare è proprio l’Assessore all’Ambiente Paolo Caldarelli. Per lui una gran mole di lavoro targata discarica lo vedrà impegnato in prima linea.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.