Home > Attualità > Comunicati Stampa > Cicciano: il comune scrive alla Gori

Cicciano: il comune scrive alla Gori

martedì 18 maggio 2010, di Comunicato Stampa


Cicciano. L’amministrazione comunale di Cicciano ha chiesto alla Gori spa un incontro per riaprire la conferenza dei servizi sulla gestione del servizio idrico integrato. In una lettera inviata all’amministratore delegato della società, Giovanni Paolo Marati, il sindaco Giuseppe Caccavale (nella foto) scrive che la conferenza dei capigruppo della scorsa settimana ha evidenziato che “l’assegnazione del S.I.I. alla Gori a far data dal 01/12/2007, conclusasi in assenza di questo Comune, non ha messo in condizione né la parte politica né la parte tecnica di conoscere, valutare e vagliare il passaggio del servizio a tutela dei contribuenti cittadini”. “Ha evidenziato inoltre – continua la missiva - l’assenza di una reale analisi dei costi e dei benefici necessaria per una valutazione attenta e corretta a tutela della cittadinanza e dell’Ente stesso”. La conferenza dei capigruppo (erano presenti oltre al sindaco, i capigruppo consiliari Aniello Capolongo, Filomena Cavezza, Giovanni Alfano, Salvatore Napolitano e il presidente del Consiglio comunale Lucio Amato) rileva che “la Gori, a seguito del manifesto affisso la scorsa settimana, che poneva all’attenzione dei cittadini utenti il passaggio del S.I.I., abbia in modo non corretto agito al fine di velocizzare il passaggio del servizio, senza tener conto che la parte politica non sia stata adeguatamente informata sulle modalità tecniche amministrative propedeutiche all’adozione degli atti dovuti di competenza del Consiglio Comunale di tale passaggio”. “Inoltre si pone – prosegue la nota - l’attenzione sul fatto che la stessa Gori, non dando corso dalla data del 1° dicembre 2007 al maggio 2010 ad alcuna azione atta alla manutenzione della rete idrica, alla fatturazione del servizio ed altro inerente il S.I.I., ha avvalorato nel tempo che il passaggio non sia mai effettivamente avvenuto a seguito della chiusura della Conferenza dei Servizi tenutasi in solitaria dai vertici dell’Ente d’Ambito”. “Pertanto appare necessario – si conclude così la lettera dell’ente di piazzetta San Barbato - che la conferenza dei servizi sia ripresa con la necessaria partecipazione dell’amministrazione”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.