Home > Attualità > Comunicati Stampa > Marcia della Pace di Assisi, presenti anche gli amministratori (...)

Marcia della Pace di Assisi, presenti anche gli amministratori sanvitalianesi

sabato 15 maggio 2010, di Comunicato Stampa


Domenica 16 maggio rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di San Vitaliano, della Populorum Progressio ONLUS ed un nutrito gruppo di cittadini, hanno preso parte alla marcia per la pace Perugia-Assisi 2010, evento che ogni due anni dal 1961 porta migliaia e migliaia di persone tra associazioni, scuole, enti locali, sindacati e organizzazioni di ogni colore e schieramento politico, a riversarsi nelle strade in nome della Pace, che fanno da collegamento tra le due città umbre.
Un fiume di persone raggiunge Assisi, città della pace, partendo dal centro storico di Perugia in un itinerario il cui nobile obbiettivo è sensibilizzare circa il significato e l’importanza della pace nel mondo.
“La cosa che più mi ha colpito – afferma Aurora Spiezia, assessore alle politiche sociali di San Vitaliano – è il vedere tante persone di diverse religioni e credi politici finalmente uniti, non più impegnati a dividersi ed arrovellarsi su ciò che li divide ma impegnati ad alimentare la stima e il dialogo reciproco.
La Populorum Pregressio ha partecipato alla marcia con una decina di suoi aderenti, grazie all’organizzazione curata dal comune di San Vitaliano, rappresentato dal primo cittadino Antonio Falcone che si è detto veramente soddisfatto dell’evento: “Questa marcia pone l’accento su un punto fondamentale: diffondere la pace vuol dire amare il mondo, volergli bene, proprio come ha fatto San Francesco secoli fa per le vie di questo borgo. Io credo che per fare buona politica occorre che l’ordine del giorno delle nostre discussioni ce lo detti il mondo con i suoi bisogni, tenendo sempre a mente che il centro da cui si dispiegano le nostre riflessioni e le nostre decisioni deve sempre avere come riferimento l’uomo.”
E sul tema dell’impegno sociale e politico ha insistito anche il presidente della Coop. Populorum Progressio, Francesco Esposito Corcione: “E’ ora di uscire da questo additare i politici come i responsabili dei nostri disagi. Sarà anche vero, però è necessario che ci si rimbocchi le maniche e si rientri nel vortice dei problemi con un’assunzione diretta di responsabilità, da cittadini attivi. Bisogna entrare con maggiore decisione nei problemi delle nostre città e prendere posizione, indicando anche delle linee di impegno e facendo dei programmi seri perché realizzabili. Non si può stare solo a guardare.”
A settembre 2011 si terrà il 50° anniversario della prima marcia e, vista la gioia dei partecipanti, l’assessore Malesci, anch’egli presnete, sprona sia i colleghi amministratori che il presidente Esposito Corcione della Populorum Progressio: “non si potrà mancare all’evento! Sarà occasione formidabile di formazione personale, civica e sociale.” Gli fa eco l’assessore alle politiche sociali Aurora Spiezia: “la marcia della pace Perugia-Assisi è stata e sarà appuntamento fisso di sensibilizzazione per tutti quanti lo vorranno. E’ un dovere che l’Amministrazione Comunale ha assunto già due anni or sono e che vogliamo continuare ad assolvere con tutte le associazioni che da anni operano a San Vitaliano per una maggiore giustizia sociale.”
Non resta allora che iniziare a prepararsi: W la Pace!

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.