Home > Cronaca > San Giuseppe Vesuviano. I parrucchieri del vesuviano insieme nella (...)

San Giuseppe Vesuviano. I parrucchieri del vesuviano insieme nella solidarietà

venerdì 21 maggio 2010, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano. . E’ stato consegnato ieri mattina alle 11.00 l’assegno di 750 euro a favore dell’associazione SOS Ospedale Santobono di Napoli dai parrucchieri vesuviani che nelle ultime settimane hanno promosso la raccolta di fondi. "La raccolta è giunta alla sua seconda edizione - racconta inorgoglito Giuseppe Miranda uno dei promotori dell’iniziativa - ed anche quest’anno non abbiamo fatto mancare il nostro contributo per la questa nobile causa. Sostenere una struttura come l’Ospedale Santobono è per noi un motivo d’orgoglio, sapere poi che i nostri fondi possono lenire le sofferenze dei bambini degenti ci fa stare davvero bene. Confidiamo nell’operato dell’associazione e di nobili professionisti come il Dott. Antonio Tramontano che saprà indirizzare al meglio questi fondi secondo le priorità della struttura ospedaliera. L’anno scorso la stessa raccolta frutto una cifra vicino ai 1000 euro con la quale l’associazione SOS Santobono acquistò una speciale culletta. Ringrazio di cuore- conclude Miranda - tutti quelli che hanno liberamente aderito alla nostra raccolta". Sulla stessa lunghezza d’onda è anche Antonio Menzione art director di un noto gruppo di parrucchieri - abbiamo raccolto con prontezza l’invito che ci è stato fatto dagli amici di San Giuseppe Vesuviano e siamo stati molto felici di partecipare a questa raccolta. Nei nostri punti vendita dove sono state esposte le locandine dell’associazione che opera a favore del Santobono abbiamo notato un certo interesse per l’iniziativa che sosterremo di certo, anche in futuro".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.