Home > Politica > Ercolano, ecco la giunta Strazzullo

Ercolano, ecco la giunta Strazzullo

sabato 22 maggio 2010, di Domenico Maria


Ercolano. Dopo ben quaranta giorni dalla chiusura delle urne il nuovo Sindaco di Ercolano Vincenzo Strazzullo nomina la squadra di governo. Ercolano è stata una delle poche città campane a resistere all’ondata del centrodestra con una netta affermazione della coalizione di centrosinistra guidata da Strazzullo. Se la vittoria elettorale è stata relativamente agevole, più complicata, invece, si è presentata la scelta degli uomini dell’esecutivo, soprattutto per i veti incrociati all’interno del PD, il partito di maggioranza relativa forte del 37% dei consensi.

Degli otto assessori scelti dal sindaco, quattro provengono dalle fila del partito di Bersani: Antonello Cozzolino, vice sindaco, con delega allo sport e ai servizi demografici; Gioacchino Acampora, con delega all’identità cittadina, all’innovazione tecnologica e al verde pubblico; Antonio Liberti, con delega a bilancio, alla programmazione economica, ai trasporti e ai rapporti con gli enti istituzionali; Salvatore Solaro con delega all’urbanistica e ai lavori pubblici. Gli altri quattro assessori rappresentano altrettanti partiti della coalizione di governo: Salvatore Cristadoro, per IDV Lista di Pietro con delega alle attività produttive e all’igiene urbana; Ferdinando Pirone, per Sinistra e Libertà, con delega alla pubblica istruzione, alle politiche occupazionali, alla pace e alle politiche a sostegno della legalità e alla lotta antiracket; Francesco Torello, per il PSI, con delega alle politiche sociali, alla sanità e ai servizi cimiteriali; Pasquale Vitello, per Alleanza per l’Italia, con delega alla cultura, al turismo e alle società partecipate. Per la prima volta dal 1995 non ci sono donne nel governo cittadino: per dieci anni l’Amministrazione è stata guidata da Luisa Bossa, mentre nella prima giunta Daniele tre su dieci assessori erano donne. Sei dei nuovi assessori (tranne Pirone e Vitiello) sono stati scelti tra i consiglieri eletti e quasi tutti avevano avuto esperienze nelle precedenti giunte Bossa e Daniele: Acampora e Solaro sono le matricole di Giunta. L’unico partito di maggioranza non rappresentato nella compagine del governo cittadino è l’UDC che nella città degli Scavi ha fatto la scelta opposta a quella della Regione, anche se il suo apporto non è stato determinante per la vittoria della coalizione: sembra comunque quasi scontata l’elezione di Rori Oliviero alla presidenza dell’assise consiliare. Con la nomina dei sei consiglieri alla carica di assessore, in Consiglio subentreranno i primi quattro non eletti nelle fila del PD: Santo Cozzolino, Michele Maddaloni, Nicola Grimaldi e Bartolo Formicola, uno per IDV e uno per il PSI.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.