Home > Attualità > Ordine dei giornalisti, Lucarelli si riconferma presidente

Al regionale e al nazionale vittoria dei candidati della lista "Movimento unitario dei Giornalisti per la Campania"

Ordine dei giornalisti, Lucarelli si riconferma presidente

lunedì 24 maggio 2010, di Gabriella Bellini


Napoli. Una vittoria schiacciante riconferma Ottavio Lucarelli presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania. Una vittoria ottenuta in modo unitario, come lo stesso Lucarelli ha più volte ricordato. Ed in effetti, per la prima volta nella storia dell’Ordine, il consiglio regionale è stato eletto senza bisogno di tornare alle urne per il ballottaggio. Confermata per intero la lista “Movimento unitario dei Giornalisti per la Campania”. Lucarelli ha ottenuto 551 preferenze. Riconfermato anche Enzo Colimoro alla guida dell’Assostampa che su 327 voti ne ha ottenuti 256.
“Si tratta di una grande responsabilità”, ha commentato a caldo Lucarelli, “perché noi rappresentiamo tutti i giornalisti della Campania. Un risultato schiacciante dovuto al fatto che ci siamo presentati come movimento unitario, un concetto che è passato, così come il lavoro svolto negli ultimi anni. Ringrazio tutti i giornalisti che sono venuti a votare dimostrando un’ampia partecipazione”.
Nella lista dopo Lucarelli seguono la “new entry” Antonello Perillo, il giornalista Rai per la prima volta candidato all’Ordine, ha ottenuto 486 voti, un risultato che commenta soddisfatto “Si apre una pagina nuova per l’Ordine Regionale dei Giornalisti, con un gruppo dirigente che sarà sempre più impegnato a non tradire tanta fiducia”. Gianfranco Coppola, segretario dell’ordine uscente e sicuramente riconfermato, ha raccolto 440 voti (ma 52 preferenze gli sono state annullate perché sulla scheda era stato riportato il solo cognome), Paolo Mainiero 428, Pino De Martino (405), Rossana Russo 402 (anche per lei, come nel caso di Coppola, 36 schede annullate), nel Collegio dei revisori dei Conti si riconferma Massimiliano Amato con 449 voti, e Raffaele Riccio 411. Per il consiglio nazionale sono stati eletti Maria Chiara Aulisio 525 voti (la professionista più votata dopo il presidente), poi Antonio Sasso 465, Carlo Verna 452 e Enzo Esposito 381.
Anche nelle fila dei pubblicisti non c’è stata storia, anche qui en plein del “movimento unitario dei giornalisti per la Campania”. Il vicepresidente uscente Mimmo Falco ha raggiunto quota 1170, il magistrato Enzo Albano 1118 preferenze e l’avvocato, ed ex magistrato, lnnocenzo Militerni 1079 preferenze. Per i revisori dei conti Riccardo Musto con 1090. Per il consiglio
nazionale sono stati eletti Pubblicisti Ordine Nazionale Eletti: Salvatore Campitiello 1105, Gennaro Guida 1073, Giovanni Fuccio 1049, Annamaria Riccio 970, Armando De Rosa 968, Claudio Ciotola 956, Domenico Santonastaso 956, Maurizio De Tilla 955, Giuseppe Riccio 950.

Per la lista “Giornalisti per la professione”, un buon risultato personale lo ha ottenuto Marcello Curzio, vera anima della lista, che ha raggiunto 183 preferenze, a seguire Cristiana Barone 76, stesso discorso per i pubblicisti dove un buon riconoscimento personale va a Daniela Spadaro con i suoi 134 voti, e a Basilio Puoti 85 e Bartolo Scandizzo 74. La Spadaro è stata però eletta con Fabio Relino, Claudio Pappaianni, Eduardo Cagnazzi e Luciano Buglione nella commissione regionale Lavoro Autonomo per l’Assostampa stessa commissione al nazionale è stata eletta Laura Viggiano.
A seguire gli altri risultati per l’Associazione Napoletana della Stampa-Sindacato regionale Giornalisti della Campania e del Circolo della Stampa.
Tutti eletti i candidati: Vincenzo Colimoro (256), Lucia Licciardi (182), Maurizio Cerino (168), Carmela Fimiani (165), Cristiano Tarsia (163), Filiberto Passananti (152), Raffale Auriemma (141), William Nuzzolillo (101), Vincenzo Ciaccio (pensionati) (206). Nel Collegio dei Sindaci eletti Boris Mantova (191), Concetta Improta (154), Marta Cattaneo (127). Nel Collegio dei Probiviri: Giuseppe Mariconda (161), Eleonara Puntillo (155), Carlo Iuliano(152), Eugenio Ciancimino (140), Giovanni Filosa (129), Maurizio Romano (122), Rosa Rita Pennarola (106). Nel Collegio Direttivo Circolo della Stampa: Rosa Benigno (179), Laura Cesarano (164), Raffaella Loredana Cetta (145), Giuseppe Delle Cave (130), Giuliana Caso (121), Massimiliano Niccoli (113), Pietro Funaro (91).
Nelle fila dei Pubblicisti/Collaboratori hanno votato 314 iscritti. Approdano al Consiglio Direttivo Antonio Boccia (287), Mario Orlando (270). Nel Collegio dei Sindaci eletti Agostino Falco (287), Massimo Sparnelli (277). Nel Collegio dei Probiviri Nicolino Amoroso (284), Raffaele Zinno (280) Per il Collegio Direttivo Circolo della Stampa: Giuseppe De Girolamo (291). Infine Socio ordinario: è stato eletto Agostino Catuogno.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.