Home > Politica > L’Udc non ha consiglieri comunali: "Pone non rappresenta il partito"

S.Anastasia. I moderati prendono le distanze dall’ex dirigente di Forza Italia candidatosi come indipendente

L’Udc non ha consiglieri comunali: "Pone non rappresenta il partito"

mercoledì 26 maggio 2010, di Gabriella Bellini


Sant’Anastasia. L’Udc non ha più un consigliere comunale che lo rappresenta, o meglio non l’ha mai avuto. Considerato che l’unico eletto è l’ex dirigente di Forza Italia, Eduardo Pone (nella foto) e fratello dell’ex sindaco Carmine. Ora a ufficializzare la posizione degli uomini di Casini arriva una nota firmata dal coordinatore politico Antonio Ceriello e dalla segretaria cittadina, Carmela Maiello.
“Il consigliere Eduardo Pone non rappresenta il partito nella pubblica assemblea”, precisano e aggiungono, “A lui va il nostro più sincero ringraziamento. Pone ha speso parole nella dichiarazione della prima seduta consiliare, e se pur dichiarandosi indipendente, per coerenza politica continua a sedere in assise eletto nelle fila dell’Udc. Ci sono state impartite direttive ben precise dagli organi provinciali, dove difatti proseguono serrati tavoli di concertazione tra Udc e Pdl. Direttive che rendono fattibile una rappresentanza consiliare, per la quale non ci sentiamo rappresentati da Pone. Pur ringraziandolo per la coerenza mostrata anche nelle dichiarazioni rilasciate, noi proseguiamo il nostre percorso politico guardando al centrodestra. Dai vertici provinciali e stato detto a chiare Iettere che I’Udc può sentirsi rappresentato solo da chi é tesserato o attivista Udc. Preferiamo, pertanto, operare e lavorare anche non avendo espressione in consiglio comunale, continuando a sostenere il Pdl così come avviene nelle alte sfare di Governo”. Dal canto suo Pone non si scompone e annuncia l’intenzione di lavorare fermamente all’opposizione. “ Non ho nessuna intenzione di interferire nelle questioni che riguardano l’Udc”, afferma il consigliere comunale, “nè in quelle organizzative nè in quelle di linea politica, gli elettori mi hanno collocato all’opposizione e il mio dovere è quello di organizzare un’opposizione equilibrata e responsabile distinta da quella di sinistra e con le forze politiche che ci stanno”. A questo punto nella sezione moderata sembrano evidenti le “trattative” per trovare un referente nell’assemblea consiliare, e lo si potrebbe “pescare” tra i tanti consiglieri del Pdl. L’Udc ha corso alle ultime elezioni contro l’attuale compagine di governo, ora però la situazione sembra essersi ammorbidita. Infatti, la nota di Ceriello e Maiello entra nel dettaglio e continua così: “Seguiamo l’operato della maggioranza di Carmine Esposito (il sindaco, ndr) che é ai suoi primi passi, muovendo opposizione se qualcosa o qualche azione non fosse condivisibile. Ci reputiamo dunque naturalmente Iocati a guardare al centrodestra. E’ ci fa piacere ricordare che lo stesso sindaco, in più occasioni, ha dichiarato dl guardare con simpatia all’Udc, alla quale pare voglia prestare attenzione”.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.