Home > Politica > Al via la sfida urbanistica della giunta Napolitano.

Al via la sfida urbanistica della giunta Napolitano.

Il progetto integrato prevede piste ciclabili, un parco pubblico e la creazione di nuove arterie cittadine.

venerdì 20 luglio 2007


NOLA.
Tre chilometri di piste ciclabili, un parco pubblico e nuove arterie per il traffico cittadino. Sono questi i punti di forza del coordinamento progettuale su piazza d’Armi, che è stato presentato ieri, giovedì 19 luglio 2007, dal sindaco Felice Napolitano e dall’assessore alle Attività Produttive, Francesco Franzese.

Un progetto che, come sottolineato dallo stesso assessore, “mira ad un miglioramento della qualità della vita dei nostri concittadini, riqualificando definitivamente l’area di piazza d’Armi, armonizzando i progetti in essere”. Nell’area, infatti, sono in atto i lavori per il completamento della Cittadella Giudiziaria e il Museo della Cartapesta. Con gli interventi presentati ieri, si andrà a completare il risanamento di un’area centrale della città che da tempo aspetta interventi decisi.

“Grazie alla collaborazione del Tribunale – ha dichiarato Felice Napolitano – confidiamo di poter dare luce a questo progetto in circa due anni”. Nel dettaglio il progetto presentato ieri prevede la realizzazione di una pista ciclabile di 3,7 chilometri che è parte integrante di un più vasto tracciato territoriale di 24 chilometri interessante i comuni di: Camposano, Cicciano, Cimitile, Comiziano, Nola, Tufino, Roccarainola, Casamarciano. II percorso, strategicamente provvisto di aree di parcheggio auto e bici, info point turistico escursionistici; sistemazioni a verde e alberature, è stato recepito dal Piano provinciale delle piste ciclabili, nonché, dal Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale. Attualmente il mercato settimanale cittadino viene svolto nella Piazza D’Armi, il progetto prevede lo spostamento di questa funzione in un’area della piazza tra la Circumvesuviana, l’autostrada, via Sarnella e l’area destinata alla realizzazione, della stazione dei Carabinieri. L’idea si sviluppa attorno al concetto di uno spazio verde, un parco pubblico che per mezza giornata a settimana, possa ospitare anche il mercato degli ambulanti. Il percorso pedonale diviene così una passeggiata attraverso uno spazio, che, oltre alla funzione di mercato, è adatto allo svolgimento di concerti, manifestazioni e feste. Tutto questo senza dimenticare di garantire nuove strade per i mezzi che affluiranno non solo alla cittadella giudiziaria, ma anche al parco, al museo e al mercato. Per liberare via Roma, strada storica di accesso alla città, verrà ampliata via Galluccio. La nuova organizzazione generale dell’area assegna un ruolo strategico a questa strada, poiché la mette in diretto collegamento con il centro storico e la zona Nord della città fino alla SS 7bis var, in adiacenza con la Cittadella Giudiziaria, la Caserma dei CC, il Museo della Cartapesta ed il mercato- parco urbano. Grazie a questa nuova strada, gli automobilisti avranno ben tre arterie per entrare in città (Via Galluccio, via Roma e via Sarnella), con conseguente alleggerimento del traffico che prima insisteva solo su via Roma.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.