Home > Politica > San Giuseppe Vesuviano. Martedi primo consiglio comunale. Randaccio con (...)

San Giuseppe Vesuviano. Martedi primo consiglio comunale. Randaccio con "Noi Sud" e Salerno capogruppo "UDC"

sabato 5 giugno 2010, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano. Il movimento politico “Noi Sud” sbarca nel Consiglio comunale della cittadina sangiuseppese. L’indiscrezione, fatta trapelare da ambienti vicini alla maggioranza del sindaco Agostino Ambrosio, se confermata spariglierebbe l’intero tavolo politico cittadino. A costituire il gruppo nell’assise cittadina dovrebbero essere il presidente del Consiglio comunale Alberto Randaccio, Nunzio Zurino ed Enrico Miranda dell’Italia di Mezzo. Tutti e tre sono considerati dei veri e propri fedelissimi del primo cittadino Ambrosio. Non si conosce ancora la portata politica di questa operazione né tantomeno, ad oggi, si comprendono i motivi di una scelta tanto clamoroso. Si sa però che, la costituzione del gruppo “Noi Sud” in Consiglio, potrebbe certamente cambiare radicalmente quelli che sono gli equilibri nella maggioranza di centrodestra di Ambrosio. Senza dubbio il nuovo movimento politico potrebbe portare dei malumori come delle alleanze di spessore all’interno della maggioranza ambrosiana, ma quello che più si teme al momento è una dura reazione da parte di Ambrosio, per una notizia cosi imbavagliata data la sua importanza. Cosa che però sembra fortificare lo stesso Ambrosio che pone altrettante novità. Ma a pronunciarsi sull’intera vicenda è proprio il Presidente del Consiglio Alberto Randaccio che non smentisce per nulla le indiscrezioni trapelate, e dopo un attimo di imbarazzo con toni alquanto chiari è lui, in prima persona a spiegare “E’ tutto allo stato prematuro – commenta il Presidente Randaccio – senza dubbio c’è stato, per cosi dire un abboccamento, e qualcosa in pentola bolle, ma da qui a darlo per certo è troppo presto”. Poi non nasconde che delle novità nei prossimi giorni ci potranno comunque essere “ci sono una serie di situazioni che io e alcuni consiglieri stiamo varando ma per ora nulla di deciso o ufficiale”. Solo Lunedi pomeriggio si potranno avere notizie ufficiali quindi, e se cosi fosse i tre esponenti della maggioranza di Ambrosio che passerebbero al gruppo politico “Noi Sud”, conservando la loro unità nei confronti del tricolore Ambrosio, sono Randaccio, Miranda e Zurino. Novità anche per il giovanissimo consigliere Armando Salerno che prima dello scioglimento aveva dimostrato il suo pieno attivismo in più iniziative, e che ora sarà battezzato come capogruppo dell’Udc “sono semplicemente contento di essere capogruppo Udc, di un gruppo che vanta otto consiglieri tra le fila della maggioranza – spiega Salerno – una scelta che per me è un onore ed un onère, per cui ringrazio i consiglieri tutti per l’impegno datomi”. Non risparmia poi una piccola parentesi di soddisfazione per la reintegrazione decisa dal Tar “abbiamo scelto di continuare dal 2007 ad ora e ancora di più oggi con Ambrosio e insieme recupereremo i cinque mesi di ingiustizia per il completamento delle grandi opere rimaste in panne”. Intanto trapelano le indiscrezioni su quando avverranno le relative ufficializzazioni del gruppo. Secondo i bene informati, dopo uno zelante lavoro di cucitura di questa nuova alleanza, benedetta da tutta una serie di esponenti regionali del movimento “sudista”, ciò dovrebbe avvenire nella prossima assise di martedì che si annuncia alquanto pirotecnica.
Giovanna Salvati

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.