Home > Attualità > Comunicati Stampa > Napoli: a lezione di giornalismo da Think Thanks

Napoli: a lezione di giornalismo da Think Thanks

martedì 8 giugno 2010, di Comunicato Stampa


Fitto e pieno di nomi interessanti il calendario della plenaria Think Thanks, la tre giorni di dibattiti, presentazioni e proiezioni che la società di ricerca e comunicazione di Bagnoli organizza ogni tre mesi per parlare di cultura. Questa volta il tema scelto è lo “Storytelling”, perché oggi la parola d’ordine della comunicazione è “racconto”. Trasformare un leader politico o un brand di moda in una storia da raccontare è indispensabile per garantirsi il successo. Perciò a parlarci della difficile arte di costruire un racconto sono stati chiamati non solo scrittori, o attori, ma anche sociologi, giornalisti e studiosi di marketing.
Tra gli appuntamenti segnaliamo in particolare:

giovedì 10 ore 11.30: il Comizio letterario: letture e strutture. Il giovane scrittore napoletano Angelo Petrella, impostosi col romanzo La città perfetta, spiegherà i segreti della scrittura in una originale lezione in cadenza di performance letteraria.

giovedì 10 ore 17.30: Storie di Lanzetta con Peppe: un assolo, un monologo teatrale, uno spiazzante incontro-scontro con se stesso in cui l’attore e scrittore Peppe Lanzetta ci spiega come ogni racconto che si rispetti è sempre una messa in scena senza pietà della propria biografia.

venerdì 11 ore 11.30: La Lineascritta: un racconto di anime. Il racconto della scuola che produce racconti, fatto da Antonella Cilento, la popolare scrittrice che stavolta sarà in veste di docente, per descrivere l’esperienza di chi da quindici anni insegna scrittura creativa nel laboratorio da lei fondato, La Lineascritta.

Per chiudere in bellezza, il dittico finale:

venerdì 11 ore 16.00: Castro: due racconti, una rivoluzione. Pochi personaggi sono più controversi di Fidel Castro: e quindi ogni racconto che lo riguarda può avere tante versioni diverse. Il líder máximo cubano è un’occasione perfetta per mettere alla prova il concetto di verità storica, e per capire in quanti modi diversi, a partire dagli stessi documenti, si può raccontare una storia. Ed è quello che faremo insieme a due ospiti, che prenderanno le parti pro e contro Castro: il difensore sarà Alessandra Riccio, direttore della rivista Latinoamerica, l’accusatore sarà Omero Ciai, inviato a Cuba del quotidiano La Repubblica

venerdì 11 ore 18.00: Presentazione de La bolgia: Conchita Sannino è la cronista che ha scoperchiato il caso Papi-Noemi: il suo libro dedicato all’argomento è perfetto per raccontare la figura intorno a cui si concentrano tutte i racconti belli e brutti, pro e contro dell’Italia degli ultimi quindici, che hanno intasato il nostro immaginario fino a scoppiarne. A parlarne con l’autrice saranno due interpreti finissimi: Filippo Ceccarelli, editorialista politico de La Repubblica e la scrittrice e giornalista Lidia Ravera, la cui rubrica fissa sull’Unità è oggi una delle più acute e coerenti spine nel fianco di Berlusconi.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.