Home > Politica > San Giuseppe Vesuviano. Consigliere sospeso e reintegrato in meno di 24ore (...)

San Giuseppe Vesuviano. Consigliere sospeso e reintegrato in meno di 24ore dal Pdl

giovedì 1 luglio 2010, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano. Sembra non placarsi la polemica Pdl nella cittadina sangiuseppese, al contrario sembra proprio, l’ambito simbolo del Cavaliere a rappresentare il pomo della discordia, continuando a creare malumori e rivendicazioni. E cosi ecco l’ultima novità emersa durante il consiglio comunale di lunedi sera. A finire nel mirino della più rapida sospensione e relativo reintegro dalle fila del Pdl è stato il consigliere comunale Gennaro Ambrosio. Giovedi scorso infatti il consigliere comunale Ambrosio si è visto recapitare una comunicazione direttamente dal Coordinamento Comunale locale dove tra le riga si leggeva “a seguito le indicazioni pervenute del Coordinamneto Provinciale di Napoli, le rappresentiamo che le posizioni personali per gli eletti nelle liste diverse da An e Forza Italia, relative alle adesioni del Pdl, sono al momento sospese”. Insomma una sospensione per Ambrosio che subito dopo il reintegro del consiglio comunale aveva seguito le indicazioni regionali schierandosi nel Pdl, quello stesso partito che ora però lo ha cacciato, come ha lui stesso commentato “avevo scelto di passare nelle fila del Pdl – ha spiegato il consigliere Ambrosio – perché ho individuato nel Pdl un modo nuovo di fare politica, di organizzarsi e pianificare un rinnovamento, ma poi la comunicazione del Coordinatore locale che mi ha spiazzato”. Ma non si è perso d’animo, il consigliere comunale che da oltre 40 anni milita nello scenario politico da quello locale a quello provinciale, e ha cosi subito chiesto spiegazione ai suoi alti vertici regionali. “Senza perdermi di coraggio – continua Ambrosio – ho scritto all’onorevolo Ermanno Russo, Assessore Regionale e al Presidente della Commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati l’onorevole Paolo Russo, chiedendo se la comunicazione di sospensione dal Pdl, era effettivamente un indicazione tratta dal verbale del Responsabile Provinciale del Pdl, nonché il presidente Luigi Cesaro”. Una vicenda che ha cosi messo di nuovo la centro della discussione “lo strano caso del Pdl”. Ma a porre rimedio ci ha pensato l’onorevole Ermanno Russo, che un ora prima del consiglio comunale di Lunedi sera avrebbe chiamato il consigliere comunale e reintegrato lo stesso senza se e ma. “Ma posso, io politico di vecchia guardia finire in questa rete che non ha nulla a che fare con la politica seria?” Questo l’interrogativo di Ambrosio che scolpisce ancora una volta lo stallo politico nel quale versa in queste ore il Pdl locale. Nel frattempo proprio ieri mattina, sembra che il Presidente della Provincia l’on. Luigi Cesaro, venuto ha conoscenza dell’intera vicenda abbia indetto un tavolo tecnico politico per cercare di mettere fine alla sterile polemica. Durante il tavolo sarebbe stato lo stesso Cesaro a riorganizzare l’intero comitato territoriale, decisione quest’ultima che verrà comunicata nella prossime ore agli esponenti del Pdl. Insomma poche ore, e il cerchio di stringe, dopo la sospensione lampo di Gennaro Ambrosio, il diverbio di appartenenza del Pdl tra il vicesindaco Franco Santorelli e il consigliere di minoranza Vincenzo Catapano e l’intervento da paciere dell’europarlamentare Enzo Rivellini, l’intera vicenda sembra avere le ore contate nel suo ultimo giro di boa.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.