Home > Politica > Somma Vesuviana, sulla crisi del Pdl interviene Sommese:"Non esistono (...)

Somma Vesuviana, sulla crisi del Pdl interviene Sommese:"Non esistono correnti nel nostro partito"

martedì 6 luglio 2010


Somma Vesuviana. “E’ normale dialettica interna ad un partito composto da forze eterogenee”. Cerca di mettere ordine Giuseppe Sommese nel caos che pervade, in queste ultime settimane, l’amministrazione di centrodestra del sindaco Raffaele Allocca. In particolare il consigliere comunale entra nel merito del suo partito, il Pdl, lacerato secondo i più da lotte intestine tra fazioni e da personalismi che lentamente stanno venendo a galla. “Non esistono fazioni o correnti” commenta Sommese. “Ho letto che alcuni consiglieri, tra cui io (gli altri sarebbero Mariano Allocca, Pietro Corcione, Costantino Beneduce n.d.r.) vorrebbero disarcionare Vittorio De Filippo dal ruolo di capogruppo in consiglio. Non è assolutamente vero”prosegue Sommese parlando anche a nomi degli altri. “Diciamo che dopo due anni di amministrazione abbiamo iniziato una fase di revisione delle cariche”. Il consigliere fa riferimento alla riconferma di Carmine Di Sarno alla presidenza dell’assise comunale ed alla riconferma dell’intero collegio dei revisori dei conti, ma anche alla sostituzione di Giuseppe Di Palma dal ruolo di vice-presidente del consiglio (posto poi assegnato a Rino Carotenuto). “Al momento De Filippo è e resterà il capogruppo purché sia tutto il gruppo del Pdl a riconfermarlo”. Dunque, è la tesi del giovane consigliere, alla sua prima esperienza a Palazzo Torino, nessuno starebbe preparando il più classico dei funerali politici al giovane avvocato che guida il gruppo in consiglio. Sull’affaire Marciano, l’assessore nominato e dopo quattro giorni dimissionato per le proteste che da ogni dove sono giunte, Sommese si affida al buonsenso e chiama in causa il primo cittadino. “In questo momento il sindaco Allocca sta pensando sul da farsi e credo che a breve scioglierà le ultime riserve sul nome dell’assessore che si occuperà di Lavori di pubblici”. Intanto sembrerebbe che la riunione di ieri sera, nella quale si doveva discutere la riconferma o meno di De Filippo come capogruppo del Pdl, è saltata. Alla base di ciò ci sarebbe stata l’assenza di molti, se non tutti, consiglieri del Pdl. E’ stato un puro caso o è una tattica per far ulteriore pressione sull’accerchiato sindaco Allocca?

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.