Home > Cronaca > Somma Vesuviana: Il Pioppo, il Comune e la “So.Farma.Morra" in aiuto delle (...)

Somma Vesuviana: Il Pioppo, il Comune e la “So.Farma.Morra" in aiuto delle neomamme sommesi

sabato 10 luglio 2010


Somma Vesuviana. Carrozzini, biberon, pannolini, elettromedicali e quant’altro serve a mamme e bebè donati dalla “So.Farma.Morra s. p. a.” all’associazione “Il Pioppo onlus” che a sua volta ha coinvolto i servizi sociali del Comune di Somma per distribuire il materiale alle famiglie che ne hanno bisogno. “Non è la prima volta che si incontrano percorsi diversi per presidiare il territorio e fronteggiare le nuove emergenze sociali”, spiega Laura Pansini responsabile del C.T.S. del Pioppo, “Grazie alla società diretta dall’ingegnere Alessandro Morra abbiamo la possibilità di ridistribuire in città questo materiale, si tratta di materiale per circa 35 mila euro, una parte sarà gestito direttamente dalla nostra comunità per essere utilizzato dalle persone che seguiamo e l’altra parte sarà assegnata alla croce rossa che la distribuirà secondo le esigenze prestabilite dal Comune”. Soddisfatto anche Antonio D’amore, sociologo tra i fondatori de “Il Pioppo”: “La straordinarietà di questo evento è che siamo riusciti a mettere insieme pubblico e privato. Da una parte il Comune che è a diretto contatto con il disagio delle famiglie, dall’altra noi che lavoriamo da circa 30 anni con alcune patologie gravi, da questa alleanza può nascere la possibilità di concepire un nuovo welfare. Scompaiono i soldi e cominciano i servizi, in questo caso offriamo pannolini, giocattoli, oggetti che vanno alla immediata soluzione di una necessità e non passa il denaro”. Ma oltre ai prodotti per l’infanzia sono state donate anche siringhe e preservativi, oggetti importanti per il tipo di problematiche affrontate dal’associazione: le tossicodipendenze. “Utilissime siringhe monouso che distribuiremo perché molte patologie possono essere evitate dallo scambio di siringhe usate e profilattici che sono una valida barriera a diverse malattie sessualmente trasmettibili. Concetti importanti che vanno trasmessi soprattutto ai più giovani. Questa iniziativa non è un atto di carità, ma la dimostrazione dell’attenzione ai bisogni della gente”. All’incontro ha presenziato anche il sindaco Allocca il quale ha anticipato che “da settembre Somma avrà un centro diurno per i disabili”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.