Home > Cronaca > Zeno (Idv): "Dopo il caso Fiat ha ancora senso parlare di sindacato?"

Zeno (Idv): "Dopo il caso Fiat ha ancora senso parlare di sindacato?"

sabato 31 luglio 2010


Pomigliano d’Arco. Da Giuseppe Zeno, presidente Italia dei Valori di Ercolano riceviamo una lettera che pubblichiamo.

Il 21 giugno giorno prima del vergognoso ricatto referendario,chiesto da
fiat e avallato da CGIL,CISL e UIL campane avevo gia’ annunciato che a
pomigliano il contratto nazionale moriva e cosi’ e’ stato. L’accordo di
pomigliano e’ l’apripista alla newco non solo per Pomigliano, ma rappresenta un nuovo modello di relazioni industriali in cui il contratto nazionale di categoria non esistera’ piu’ e si dara’ sempre piu’ spazio ai contratti di secondo livello territoriali,che daranno seguito a meno diritti e a meno tutele per i lavoratori. Il modello Pomigliano,sara’ purtroppo e io lo avevo gia’ preannunciato quello piu’ richiesto da parte delle aziende,proprio perche’piu’ flessibile e peggiorativo delle condizioni di lavoro dei lavoratori. In queste ore alcune aziende come l’indesit e la sirti,stanno valutando la possibilita’di chiedere concessioni in deroga ai contratti nazionali per evitare licenziamenti e delocalizzazioni della produzione o in cambio di nuovi investimenti. Cosa risponderanno i sindacati firmatari dell’accordo di Pomigliano ai lavoratori campani? Come si puo’essere d’accordo ad un contratto che peggiora le condizioni di lavoro dei lavoratori? Ha ancora senso parlare di sindacato? E che sindacato e’questo.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.