Home > Attualità > Dai racconti degli anziani un museo virtuale

I giovani di 11 Comuni del Nolano lavoreranno per riscoprire la storia locale e saranno impegnati nel volontariato

Dai racconti degli anziani un museo virtuale

mercoledì 1 settembre 2010, di Gabriella Bellini


Marigliano. I racconti degli anziani saranno alla base di un “museo virtuale della memoria locale”. Sarà questo uno dei programmi su cui lavoreranno ranno i giovani dell’area nolana. “Impariamo dal tempo”, infatti, è uno dei due progetti redatti dall’agenzia di sviluppo dei Comuni dell’area nolana che vedrà lavorare insieme 11 centri dell’hinterland e che sono stati finanziati dall’Anci. Nel primo caso con Liveri, Comune capofila, saranno in campo le Amministrazioni di Carbonara Di Nola, Casamarciano, Comiziano, San Paolo Bel Sito, Tufino, Visciano e nel secondo Marigliano, in partenariato con Camposano, Cimitile, Scisciano, con il forum comunale della gioventù di Camposano, per un investimento complessivo di oltre 187mila euro.
Il primo progetto si chiama “Impariamo dal tempo” ha ricevuto 100mila euro di finanziamento dall’Anci ai quali si aggiungono 25mila euro, erogati dai Comuni e dall’Agenzia. L’iniziativa rientra nell’ambito dell’accordo stipulato tra il Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei ministri e l’associazione nazionale dei Comuni italiani per la promozione di una politica organica che investa sui giovani come risorsa. “Si rafforza – sottolinea il primo cittadino di Liveri, Raffaele Coppola - la volontà di governare il territorio in maniera unitaria senza però mortificare le identità di ogni comunità, le cui specificità saranno messe a frutto e diventeranno un valore aggiunto per tutti. D’altronde l’obiettivo comune è quello di moltiplicare le opportunità offerte ai cittadini e la strada della cooperazione, visti i risultati che si riescono a raggiungere, rappresenta senza dubbio una carta vincente”. Attività che si incentrano sul “recupero” della memoria degli anziani a favore delle giovani generazioni, in particolare sulla riscoperta della tradizione contadina caratteristica dei Comuni interessati dall’investimento. I giovani, 28 in tutto, saranno impegnati in laboratori ed alla realizzazione delle azioni progettuali che prevedono un workshop di approfondimento delle tradizioni storiche e culturali delle sette Amministrazioni attraverso una prima fase di ricerca documentale alle quali si aggiungeranno le interviste agli anziani del luogo, per una testimonianza diretta. Documentazione che sarà poi usata per creare un “Museo virtuale della memoria locale” che sarà allestito in un sito web, in cui ci sarà una web tv che proietterà stralci delle interviste realizzate ed i prodotti dei laboratori. Il secondo progetto, che vedrà Marigliano, Coomune capofila, in partenariato con i comuni di Camposano, Cimitile, Scisciano, il Forum Comunale della Gioventù di Camposano, la Federazione Nolana del Terzo Settore e l’Agenzia Locale di Sviluppo dei Comuni dell’Area Nolana si chiama invece “Il tempo e’…volontariato” e punterà a sviluppare nei giovani residenti nei Comuni coinvolti un senso civico di solidarietà e impegno. Per portare a termine l’operazione sono stati stanziati 62mila 500 euro dei quali 50mila messi a disposizione dall’Anci e 12mila e 500 a carico dei partner. I ragazzi saranno attivi in esperienze pratiche di impegno civile che poi saranno oggetto di discussione all’interno del Web social forum nolano.
“Puntiamo a consolidare nella collettività – dice il sindaco di Marigliano, Antonio Sodano, rispetto al progetto di cui l’amministrazione comunale da lui guidata è capofila – il valore della solidarietà rispetto a quello dell’individualismo ed è per questo che abbiamo deciso di investire sulle nuove generazioni. Per questo ci siamo attivati per cogliere le opportunità che ci sono state offerte dall’Anci mettendoci insieme per perseguire un obiettivo comune”.
“I progetti a cui abbiamo lavorato – sottolinea infine il direttore generale dell’Agenzia, Alfonso Setaro – rappresentano la testimonianza della nostra volontà di investire nelle politiche giovanili, elemento essenziale di integrazione e potenziamento delle politiche sociali e di sviluppo del territorio”. Saranno coinvolti 24 giovani, selezionati attraverso procedura di evidenza pubblica con il coinvolgimento dei Forum comunali e degli sportelli Informagiovani, saranno protagonisti di un percorso educativo incentrato sul tema del volontariato, attraverso metodologie formative tradizionali ed innovative. Gli stessi giovani attiveranno poi un circolo virtuoso di solidarietà, coinvolgendo tutti i coetanei interessati a fare una esperienza pratica di volontariato, gestita tramite lo strumento del Web social forum nolano.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.