Home > Cronaca > Somma Vesuviana, non si ferma all’alt 20enne ucciso da un proiettile sparato (...)

Somma Vesuviana, non si ferma all’alt 20enne ucciso da un proiettile sparato dai carabinieri

domenica 28 ottobre 2007, di Gabriella Bellini


SOMMA VESUVIANA – Non si è fermato all’alt dei carabinieri, alla fine di un inseguimento un giovane di 20 anni è rimasto ucciso, colpito da un proiettile sparato da uno dei militari. Pasquale Guadagno, incensurato, è morto ieri sera a Somma Vesuviana in via Spartimento. In base ad una prima ricostruzione fornita dagli inquirenti, il giovane si trovava con altre due persone a bordo di un’auto, percorrevano una strada di Piazzola di Nola quando la pattuglia degli uomini dell’Arma gli ha intimato l’alt, ma i tre, invece di fermarsi, hanno proseguito la corsa fino a via Spartimento dove sarebbe partito il colpo che ha ucciso il giovane. A quel punto gli altri due sarebbero riusciti a fuggire, e i carabinieri sono tuttora impegnati nella loro ricerca, mentre Guadagno sarebbe rimasto a terra gravemente ferito. Nonostante sia stato immediatamente soccorso e trasportato in ospedale, è morto poco dopo il suo arrivo al nosocomio. Pare che i tre fossero incappucciati, ed infatti a bordo dell’auto è stato trovato un passamontagna. In questo momento sul luogo del drammatico incidente ci sono ancora i vigili del fuoco oltre agli uomini della scientifica per i rilievi del caso.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.