Home > Politica > Somma Vesuviana, polemiche sulla nascita di Mezzogiorno e Libertà. Allocca: (...)

Somma Vesuviana, polemiche sulla nascita di Mezzogiorno e Libertà. Allocca: "E’ solo un’associazione interna al Pdl"

lunedì 20 settembre 2010


Somma Vesuviana. “E’ semplicemente un’associazione nata all’interno del popolo delle libertà che intende prendere delle iniziative civico, politiche e culturali affinché i cittadini si avvicinino alla nostra amministrazione”. Getta acqua sul fuoco delle polemiche il sindaco di Somma Vesuviana Raffaele Allocca dopo il manifesto apparso ieri, nelle strade della città, a firma del consigliere della sua maggioranza Antonio Parisi. Manifesto che annunciava la nascita di Mezzogiorno e Libertà, ma sul quale lo stesso Parisi, interpellato, non ha voluto dare spiegazioni chiudendosi in un secco “No comment”. “Non lasciare che altri decidano per te. Riprenditi il tuo futuro” recita il documento “aderisci a Mezzogiorno e Libertà”. Ecco che allora, di fronte a queste parole interpretate da molti come il malessere del consigliere nei confronti del primo cittadino e della sua maggioranza, è intervenuto Allocca. “Ero a conoscenza della volontà di Parisi e ripeto, il caso, se così si può definire, è già chiuso”. Questo di Parisi è solo l’ultimo atto di una politica sommese che sta registrando vari fermenti, tutti però in seno alla maggioranza. Due in particolare i casi venuti alla luce nelle ultime ore. Il primo riguarderebbe l’imminente entrata in giunta di Pietro Corcione. Il repubblicano, eletto a palazzo Torino nelle fila del pdl, dovrebbe prendere il posto dell’assessore alla trasparenza Giulio Neri, anche egli proveniente dal partito dell’edera. Ciò lo indurrebbe a dimettersi da consigliere comunale per far posto ad Alessandra de Siervo prima dei non eletti nel popolo delle libertà. “Degli assessori non parlo” ha annunciato Allocca. “O meglio, lo farò solo dopo che avremmo svolto alcuni consigli comunali delicati per la nostra cittadina”. Il primo è quello di martedì prossimo nel quale saranno riconosciuti degli encomi al comandante della locale stazione dei carabinieri Raimondo Semprevivo e ad i suoi uomini ed un altro alla protezione civile per gli interventi durante i nubifragi del 30 luglio scorso. Mentre, nel corso della stessa assise, sarà conferita la cittadinanza onoraria ai professori Masanori Aoyagi ed Antonio De Simone per gli scavi e gli studi nel sito archeologico sommese della Villa Augustea. Inoltre, la stessa onorificenza, sarà assegnata al comandante dei carabinieri Gaetano Maruccia. Le maggiori novità dovrebbero però arrivare dal consiglio del 27 settembre che vedrà in aula la presentazione degli equilibri di bilancio la nomina dei due vicepresidenti del consiglio (di cui uno alla minoranza). E probabilmente, in questa assise, Luigi Pappalardo, il consigliere che qualche mese fa passò dall’opposizione alla maggioranza annuncerà, stando ai rumors, di lasciare il gruppo di “Alleanza per Somma” per aderire al popolo delle libertà.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.