Home > Politica > San Giuseppe Vesuviano. Aule senza banchi, il sindaco "c’è già la gara (...)

San Giuseppe Vesuviano. Aule senza banchi, il sindaco "c’è già la gara d’appalto"

giovedì 30 settembre 2010, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano. “I banchi verranno consegnati tra qualche giorno abbiamo gia’ la ditta che ha vinto l’appalto” risponde cosi il primo cittadino Antonio Agostino Ambrosio alla protesta dei genitori e associazioni del territorio sullo strano caso che vede coinvolti alunni del plesso Casilli che si ritrovano, ormai dall’inizio delle lezioni, senza avere i banchi. Una violazione di diritto, un offesa agli studenti e al rispetto dei principi di cultura a cui hanno cercato di porre rimedio immediatamente i componenti dell’associazione Azione Civile Gev che ha cosi deciso di comune accordo coi genitori dei piccoli alunni del plesso di Santa Maria La Scala di aprire una sottoscrizione e così acquistare i banchi necessari allo svolgimento regolare delle lezioni. Ma ora l’intervento del sindaco sull’intera vicenda rimette in campo l’attenzione da parte degli amministratori locali a problematiche cosi importanti e delicate “è lodevole l’impegno dell’associazione, ma questa amministrazione aveva già provveduto a mettere in campo una gara d’appalto per poter fornire agli alunni gli strumenti adeguati allo svolgimento delle lezioni – ribatte Ambrosio – e i prossimi giorni al plesso verranno consegnati i banchi. Siamo da sempre stati attenti alle richieste dei nostri cittadini e soprattutto a quelle dei più piccoli, i banchi sono una priorità e un diritto degli studenti e nessuno si è mai rifiutato di ascoltarli, al contrario il nostro temporeggiare era dettato dal tempo tecnico per poter offrire un buon prodotto e tutto in piena trasparenza”. Ma ad impegnarsi da qualche giorno erano stati anche i componenti della stessa associazione, che data l’assenza di risposta alla richiesta dei banchi hanno iniziato a sensibilizzare i cittadini in una raccolta fondi. “La colletta ha avuto già inizio, - aveva commentato il presidente Leonida Ambrosio - considerato anche che a nulla sono valse le continue proteste e l’andirivieni dei genitori desiderosi di far si che i loro figli siano degli alunni normali, abbiamo deciso di provvedere da soli”. Ed ora? Come reagiranno i genitori? E il presidente dell’associazione come si comporterà dopo la notizia che i banchi verranno consegnati nei prossimi giorni? Insomma, ancora una volta, a finire nel mirino delle polemiche solo un gruppo di studenti che con la loro innocenza non chiedono battaglie e responsabilità politiche ma solo l’innegabile e sacrosanto diritto di andare a scuola come bambini normali.

Messaggi

  • CHE EFFICIENZA!!!!

    Il mio è proprio un Paese speciale:tutto funziona a perfezione,le gare d’appalto sono trasparenti,i tecnici prendono le dovute precauzioni affinchè la macchina ammnistrativa funzioni perfettamente,insomma il mio è un Paese straordinario!
    Peccato che tutto ciò avviene sempre in ritardo.
    I banchi a S.M. la scala arrivano un mese dopo l’inizio delle lezioni,eppure il calendario scolastico è noto da tempo.
    Il Primo circolo aspetta una ristrutturazione straordinaria da circa 40 anni,ma il progetto ancora non è stato pensato.
    Il Plesso Casilli sembra una scuola bombardata e i suoi ospiti si siedono ai banchi con l’ombrello a portata di mano perchè se piove il tetto.....scorre.
    E così via tutte le scuole di San Giuseppe Ves.,e mentre succede questo il sindaco dichiara che per le scuole ".....questa amministrazione aveva già provveduto...". Ma provveduto cosa?,a mettere la solita toppa e a tirare a campare? ,contando sul silenzio omertoso di dirigenti scolastici e funzionari comunali? Ebbene si,il 2010/2011 sarà un altro anno triste per tutti gli utenti della scuola dell’obbligo Sangiuseppese,sarà un altro anno in cui ragazzini abbigliati all’ultima moda siederanno in banchi fuori norma e faranno lezioni in aule prive di certificazione di idonietà statica, e i loro genitori continueranno a dire " Caggia fa’, ca’ accussì è!"
    Non è vero,non è così. Così è questa classe dirigente incapace anche di progettare l’acquisto per tempo di quattro banchi e sedie.
    MIMMO RUSSO

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.