Home > Politica > Pollena Trocchia, il sindaco Pinto: "Le istituzioni valorizzino il lavoro (...)

Pollena Trocchia, il sindaco Pinto: "Le istituzioni valorizzino il lavoro dei volontari"

domenica 3 ottobre 2010, di Gennaro Addato


“Il Centro di Servizi per il Volontariato è una grande risorsa per il territorio e sento il dovere di ringraziarlo per le grandi opportunità che offre alle realtà associative che operano quotidianamente per il bene del paese”. Parla dalla sua imponente altezza il sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto, nell’ambito della rassegna “Volontariato alle falde del Vesuvio”, svoltasi ieri pomeriggio a piazza Amodio. Obiettivo della kermesse: fare da vetrina al lavoro quotidiano e silenzioso delle associazioni locali, le quali hanno risposto numerose all’iniziativa organizzata dal Comune di Pollena e dal CSV Napoli. Sono stati ben 14, infatti, i gruppi associativi presenti, davvero tanti rispetto a quelli che i non addetti ai lavori si aspetterebbero da un paese di neanche 13 mila abitanti. Ad essere festeggiato, però, non era solo il lavoro dei volontari, che hanno intrattenuto i bambini con laboratori artistici mentre i loro genitori si godevano l’aria di festa tra mostre fotografiche, stand ed esibizioni musicali, ma anche “L’anziano cittadino attivo”, tema dibattuto nell’incontro pubblico seguito all’apertura della rassegna. “Gli anziani svolgono il ruolo fondamentale di preservare i vecchi valori ed è compito delle istituzioni valorizzarli e permettergli di lavorare per la collettività”, ha spiegato ancora Pinto, che ha ricordato il progetto di vigilanza scolastica organizzato insieme a dieci anziani chiamati, per l’appunto, a vigilare sulle scuole del paese. Ed è proprio nel percorso di rivalutazione dell’anzianità, approfittando dell’occasione offerta dall’ormai celebre “festa del nonno”, che sono stati premiati i due “super-nonni” del paese: Rosaria Tornatore e Luigi Paparo. Ma il sindaco, che ricopre anche l’incarico di assessore alla solidarietà della Provincia di Napoli, ne ha anche per i disabili e per i minori a rischio e, proprio per questi ultimi, annuncia che la collaborazione con il CSV proseguirà ancora, concretizzandosi in un’iniziativa prevista per il prossimo mese: la Giornata Mondiale dell’Infanzia.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.